L'eterna ignoranza


Ignoranza non intesa in tono dispregiativo, ma semplicemente nel senso di 'ignorare i fatti e pensare di saperne'.
Stiamo prendendo il caffè e stranamente si parla di corsa, jogging credo sia il termine più adatto.
Molto semplicemente consiglio qualche scarpa, ho una chat di gruppo che mi mantiene aggiornato a riguardo, e mi complimento per la costanza che questi dipendenti del posto fisso hanno nel correre.
Esce fuori all'improvviso il discorso Ironman e sulle fantomantiche distanze delle tre o quattro.. tre, sono tre discipline, 20km di nuoto 200km in bici e 42 di corsa, bene sulla bici ottimo nella corsa, ma sul nuoto non ci siamo proprio.
Puntualizzo allora le distanze giuste smentendo anche la falsa notizia che uno da sul prossimo Ironman di Pescara:
a Pescara (nessuno mi tocchi Pescara) si faceva il 70.3 che quest'anno è stato spostato a Cervia il giorno dopo l'Ironman, specificando ulteriormente le relative distanze, giorni blablabla...
A quel punto, inevitabilmente
-Hai fatto l'Ironman di Pescara?
-Si
-E quello intero lo hai mai fatto?
-Si due volte
-Grande e come ti sei piazzato?
...sapevo arrivasse questa domanda e dentro di me conoscevo già la risposta
-Tra i primi, Francoforte l'ho fatto in 9 ore e mezza

Con soddisfazione mi prendo i complimenti, finisco il mio caffè e me ne torno in ufficio con una corona di alloro sul capo e un Lei intorno al collo.

Posta un commento

2 Commenti