BREAKING NEWS

giovedì 1 gennaio 2009

Giorgio Calcaterra ignorato dal CONI, la IUTA reclama

Che vergogna ragazzi!!

Lettera aperta della IUTA al CONI:


Il nostro Giorgio Calcaterra ha vinto il Campionato del Mondo 100 km che si è volto a Tarquinia l'8 novembre 2008 (IAU 100 km World Championship, valevole altresì come 100 km European Championship). La vittoria di Giorgio Calcaterra ha evidenziato la supremazia italiana in questa disciplina: si è trattato di una vittoria indiscutibile,

dal momento che Calcaterra ha chiuso la distanza in 6h37'40", con un buon distacco sul secondo, il polacco Janicki Jaroslav (6h40'04") e soprattutto sul terzo, lo spagnolo Miguel Angel Jemenez (6h53'44").

Una vittoria d'eccellenza che dà la misura dell'avanzamento dell'ultramaratona italiana a livello mondiale in una disciplina che, pur non essendo ancora promossa al rango di gara olimpica dal Cio e quindi dal Coni, è stata ufficialmente riconosciuta dalla IAAF e dalla FIDAL.
Il 17 dicembre scorso s'è svolta a Roma, presso il salone del CONI, la cerimonia annuale in cui vengono consegnati agli atleti azzurri i Collari d'oro e i Diplomi d'Onore per gli atleti (grazie ai risultati conseguiti negli anni 2007 e 2008) e per le Società Sportive (in base ai risultati ottenuti dal 2006 al 2008).
A molti appassionati di ultramaratona, esperti e tecnici che si occupano di questa disciplina di corsa, è dispiaciuto dover constatare che Giorgio Calcaterra, malgrado la sua splendida vittoria, non sia stato preso in considerazione, benché il regolamento che regola il conferimento delle onorificenze CONI preveda questa possibilità, anche per i vincitori di alcune particolari manifestazioni internazionali.
Dall'attuale regolamento del premio, riportato su www.coni.it (http://www.coni.it/index.php?id=2350&no_cache=1&tx_ttnews[tt_news]=5431), si evince quanto segue:

Istituito nel 1995, il Collare d’Oro è la più alta onorificenza conferita dal CONI e può essere attribuito una sola volta. E’ conferito inoltre alle società con oltre 100 anni di attività, che abbiano già ricevuto la Stella d’Oro al merito sportivo mentre lo ricevono atlete e atleti vincitori della medaglia d'oro ai Giochi Olimpici o ai Campionati Mondiali delle discipline olimpiche, nonché i vincitori di alcune particolari manifestazioni internazionali. I Diplomi d’Onore sono attribuiti ad atlete e atleti che hanno già ottenuto il Collare d’Oro in precedenza.

Al Presidente del CONI Petrucci, vorremmo rivolgere un appello affinché venga adeguatamente riconosciuto il risultato d'eccellenza di Giorgio Calcaterra in un settore dell'atletica che, allo stato attuale, è in forte crescita e che, sicuramente, contiene i germi d'uno sviluppo ulteriore, se come siamo sicuri sarà adeguatamente supportato, e tale da far presagire una naturale evoluzione dal settore della maratona con un ricambio generazionale di campioni che, dopo l'impresa di Stefano Baldini ai Giochi Olimpici di Atene, troviamo ora nell'Ultramaratona.

iutaitalia.it

4 commenti :

  1. Ho letto da podisti.net,chissà che calcoli fanno quando si "dimenticano" queste cose

    RispondiElimina
  2. ..avevo letto questa mattina la notizia..non ho parole..meno male che Calcaterra è un gran signore!!

    RispondiElimina
  3. non ho ancora visto il calendario 2009 fidal.
    mi e' giunta voce ke non c'e' la sua foto. ke skifo!!!

    RispondiElimina
  4. meglio che non dico cosa penso della fidal... luciano er califfo.

    RispondiElimina

Dimmi cosa ne pensi