venerdì 1 dicembre 2017

Modalità OFF SEASON - ON


Braccia conserte, gambe incrociate, panza all'aria, tanti sono i modi per descrivere l'atteggiamento del 'non fare un cazzo', molto significativo per chi fino a qualche anno fa si allenava tante ore a settimana.
Quello che più mi rappresenta oggi è rappresentato in foto.
Odio correre, odio nuotare e odio andare in bici, effettivamente odio tutto quello che ho fatto fino ad oggi.
Oggi è così, domani forse no, potrebbe durare fino a fine anno o magari durerà per sempre, nessuno lo sa, neanche io.
Quando farò pace col cervello e troverò il giusto equilibrio mentale ricomincerò da capo, nel frattempo la vita continua, con alti e bassi tachicardici.
La cosa positiva è stata quella di essere tornato a scrivere (non solo qui), una cosa che mi piace molto.

Share:

lunedì 27 novembre 2017

Senza gloria e senza infamia


Nella testa solo tanti pensieri, nessuno di questi si ricollega al motivo che giustifica la mia presenza nella città natale della stirpe più famosa di "dottori" toscani.
Come in un film in bianco e nero vago per le strade di questa città che ormai dovrei conoscere come le mie tasche, ma dove mi perdo più volte ancora, girando sempre l'angolo sbagliato.
E se è vero che dai propri sbagli si impara (o s'impara, ma ultimamente mi accorgo che tutte quelle regolette che mi hanno imparato insegnato alle elementari non contano più un cazzo, tanto vale scrivere come voglio) io sto perseverando, da molti mesi, forse anni.
Sono freddo dentro, le braccia e le mani congelate, un leggero quasi inesistente malessere alla caviglia destra, prende forma dentro di me l'immagine di uno stronzo che cammina nei tristi viali intorno allo stadio comunale sotto l'acqua e il freddo, le foglie dei platani che nascondono pozze d'acqua completano il disegno.
Il tempo si ferma alle 10:05 subito dopo aver attraversato ponte vecchio, tremante chiedo la strada più breve per tornarmene in camera a persone assenti e dove ha preso il telo termico a uno stronzo che cammina accanto a una giostra spenta:
- L'ho chiesto. Risponde
- Grazie al cazzo. Rispondo
Sono mentalmente instabile, stanco del mio essere io, vorrei cambiare, ma non servirebbe a niente, almeno adesso.
Continuo ad iscrivermi a gare che non riesco a preparare, nonostante il mio sovrappeso è la testa che non vuole saperne, poco prima e per niente durante.
Roma e Venezia diranno chi sono veramente, un bastardo senza cuore o un testardo senza cervello.
Share:

martedì 21 novembre 2017

Il caso non esiste


Ho scaricato qualche settimana fa un app che ti permette di essere collegato in real time con la nostra ISS. Sono attive diverse webcam e si possono ascoltare le conversazioni dell'equipaggio con la terra, attualmente composto anche dal nostro Paolo Nespoli, arrivato nello spazio per la terza volta proprio il giorno del mio compleanno, un giorno speciale almeno per lui.
Sono stato sempre appassionato di queste cose (chi non lo è) e passo ore a guardare la nostra terra da un punto di vista veramente emozionante.
Ancora non sono mai riuscito a vedere l'Italia come si deve, le nuvole o il segnale assente non mi hanno ancora dato questa soddisfazione, ma arriverà il momento anche per quello, basta avere pazienza, la ISS orbita quasi 16 volte al giorno a ben 27.600km/h di velocità.

Il caso però vuole che un bel giorno, nel collegarmi riesco a vedere un isola e si vede molto bene, non ci sono nuvole, le coste vicine mi ricordano qualcosa e dando un occhiata alla mappa orbitale vedo che la stazione spaziale in quel momento sta per passare proprio sull'Africa.
Se riesco a sopravvivere me la regalo per i miei 50 anni.
E' l'isola di Lanzarote.
Share:

venerdì 10 novembre 2017

Iscrizioni 9Colli 2018

7 Novembre 2018, ore 11:59
Per il secondo anno consecutivo non riesco ad iscrivermi a questa gara che inizialmente mi piaceva ed ogni anno la detesto sempre un po di più.
Faccio la pre registrazione, inizia il countdown per l'apertura delle iscrizioni, bisogna cliccare solo sul tasto CONFERMA, facile.
Allo 00:00:00 clicco e dopo circa 30 secondi di attesa compare questo


Dopo 3 minuti mi arriva la mail



Io non voglio pensare a male, ma facendo due conti veloci il sistema ha qualcosa che non va, oppure l'algoritmo che conferma le pre iscrizioni è stato studiato molto attentamente.
Prossimo tentativo cliccare pacchetto iscrizione+hotel?
No grazie.
Share:

lunedì 30 ottobre 2017

Podiste indecenti

Si, con la E finale.
Dieci anni fa presi parte alla maratona di Londra e sul memorandum della gara, insieme al regolamento e al programma di quella grande manifestazione, trovai questa immagine che postai sul mio 'vecchio diario' due settimane prima della gara


Da noi invece è abitudine fare pipì al primo albero che si incontra prima dello start,e dopo 10 anni non solo le cose da noi non sono cambiate, ma sono di gran lunga peggiorate!

Qualche domenica fa sono andato alla 30km di Ostia, un appuntamento fisso per me ormai da qualche anno e mentre stavo andando con i miei compagni di squadra alla partenza, vediamo il solito via vai di podisti intenti a svuotare la vescica in mezzo alle fratte della pineta adiacente allo stadio Pasquale Giannattasio.

Insieme ai tanti podisti appoggiati a un albero, abbiamo visto (io e i miei compagni di squadra a occhi sgranati) due donne 'affiancate' a un albero, intente ad evacuare i loro bisogni solidi!!
Premesso che non erano nascoste affatto ma in bellavista per tutti i passanti (almeno andatevi ad infrattare) hanno anche scatenato la rabbia (del tutto legittima) di alcune persone che stavano facendo passeggiare i loro cani, che ad alta voce "Noi raccogliamo la merda dei nostri cani e loro cacano peggio delle bestie dove gli pare!"
Come dargli torto.

Share:

mercoledì 25 ottobre 2017

I suoi primi 300m

Per la seconda volta mi sono trovato a dover convincere il mio ragazzo a partecipare ad una gara di atletica.
La pressione della competizione inizia a farsi sentire e se la prestazione non è garantita a causa di una presunta impreparazione o insicurezza allora meglio non partecipare.
Si sta allenando costantemente e la tensione stavolta è dovuta dall'esordio sui 300m. Sembra che in allenamento siano stati provati solo 2/3 volte, quasi la stessa cosa che è successo con la staffetta 4x100m della volta scorsa.
Per questo lo convinco che deve andare perché altrimenti non potrà mai sapere quali sono i suoi limiti su questa distanza e di conseguenza le sue potenzialità.
44:40, ad un solo centesimo dal 3° assoluto, non premiato perché tesserato con squadra fuori provincia, ma sempre un ottimo primo risultato sulla distanza.

TROFEO PROVINCIALE DI ROMA PROVE MULTIPLE
ESORDIENTI-RAGAZZI-CADETTI M/F
Organizzazione: CP ROMA - Roma 21 ottobre 2017
300 piani RAGAZZI - RISULTATI

Talmente contento anche lui che lunedì siamo andati a comprare le chiodate, da Gennaio si inizia.
Share: