Allora....

....eccoci di ritorno da questa maratona oserei dire indimenticabile.
Di per se sono tutte indimenticabili, sfiderei qualcuno a dire "no, quella maratona non me la ricordo..", ma questa è stata speciale.
....hanno ragione gli americani che su un loro stand all'arrivo avevano scritto "TU SEI UN EROE!".
Non nascondo il fatto che nello stato in cui ero ridotto alla vista di quel cartello mi è venuto un nodo alla gola e per poco non sono scoppiato.....
Per tutti quelli che hanno corso tante maratone forse la cosa può sembrare banale, ma non per me.
Ho finalmente chiuso i miei tanto sofferti 42km,195metri (perchè quei 195 metri li devi correre meglio dei 42km) in 230 minuti, e questa volta miei cari giovanotti ho chiuso sotto le 4 ore.
Sono stato costante a 5,10 5,15 fino al 30°, al 28 ho cercato di portarmi dietro il Bonze, ma l'uomo ha ceduto ai crampi. Quando mi sono reso conto che al 36° cominciavo a chiudere a 5,30 ho iniziato a farmi i conti per chiudere sotto le 4, per darmi più coraggio ho cominciato a cercare se si intravedeva il Battello, e questa mia ricerca mi ha portato al 40 non pensando al dolore..........ma dal 40 in poi.......cazzo ragazzi sentivo dolore da tutte le parti.
Consapevole che ormai il piccolo grande Battello aveva già tagliato il traguardo ( 3,37) il mio scopo era chiudere sotto le 4. Il mio 40°lap batteva 3,37...."ok, chiuderò a 3,50 ne un minuto in più ne uno in meno, devo fare solo gli ultimi 2 km a 6,00 e il gioco è finito"..........................
COL CAZZO!
E I 195 METRI?
Dove cazzo li mettevo?
Con la mia forza di volontà ho stretto i denti e ho chiuso il 41° a 5,44 e il 42° a 5,28 ..........195 metri in un minuto e 06. REALTIME 3,50.12
Cazzo regà, Alessandra mi ha detto che all'arrivo stava sulla transenna a strillamme, a chiamamme.......niente , nun ho sentito niente.

Commenti

  1. caro Simei solo ora leggo il blog con quello che definisco un gran bel racconto,toccante,gajardo e spiritoso come solo un podista può fare a distanza di poche ore dalle nostre piccole grandi imprese(con ancora l'acido lattico che se la spassa per i muscoli e i mitocondri ormai ridotti a brandelli)!
    Cercherò di raccontare in breve la maratona vista dai miei occhi:
    bang, partiti!Con l'adrenalina che nasconde la nottata insonne che avevamo passato(non Carlo che diceva di aver dormito meglio di un bebè),partivamo vicini vicini..Avevamo appena superato il primo km(che non ho visto)quando Gianluca diceva che lo stavamo chiudendo a 6 e che stavamo andando troppo piano,je faccio "va bene,va bene,non avemo fatto nemmeno er riscallamento,va bene così",stavamo passando il secondo quando già non eravamo + così vicini,allorchè nel dubbio che stessi andando troppo piano(visto che anche il secondo de km m'era sfuggito)ho aumentato un pochetto,ma poco!Iniziava la discesa,nonostante quanto m'ero riproposto,ossia di partire piano piano e non lasciarmi portare dall'entusiasmo,mentre battevo il 3°4° e 5° pressocchè tutti intorno ai 4'35''/4'37'' pensavo "che coglione,ci sono ricascato un'altra volta",solo allora ho rammentato quanto suggeritomi dal Sutera "a sensazione,corri a sensazione" e allora ho detto ok,corro a sensazione "se ascoltarlo me farà scoppià me lo inc...!!!"Fatto sta che fino al 30° andavo che nemmeno io ci credevo,rallentavo un'anticchia tra il 30° e il 35° quando al 37/38° un coglione in bicicletta attraversava la strada bloccandomi/ci il passaggio perchè intrappolato nelle strisce gialle che fungevano da transenna,tant'è che mentre scavalcavo le trappole de sto deficiente e lo insultavo come non mai,un primo accenno de crampi si faceva sentire!Crampi che arrivavano puntuali al 40° costringendomi a fermare e provare a fare un pò di stratching(cosa impossibile visto il dolore che ormai s'era sviluppato su tutt'e 2 le gambe,dai polpacci ai quatricipiti),fu allora che sentii "dai, ti mancano solo 2 km",beh come dice Simei non sono solo 2 ma 2,195 e poi x come stavo era come se ne mancavano 10!Fatto sta che mi faccio coraggio "ce l'ho fatta, daje Mauro che ormai ce l'hai fatta,riparti e non pensà ar dolore" e andò così:ripartivo che mi muovevo a scatti come se in preda ad una crisi epilettica,100,200 500 metri e tutti quei crampi non li sentivo +...E vedo lo striscione dell'arrivo,quant'era bello,la cosa + bella che abbia mai visto dopo Pamela che nonostante fosse lì dietro le transenne all'arrivo e che avesse strillato x chiamarmi non sentii minimamente accecato dal tempo ufficiale che splendeva come non mai 3h 37' 39''...Gran bella maratona,bella Firenze,nonostante non me la sono goduta x niente in quanto concentrato nella gara e con lo sguardo sempre fisso tra orologio,asfalto,ristori e spugnaggi!Un grazie al Sutera perchè,nonostante sia un bambacione,coi suoi discorsi m'ha fatto correre a sensazione;a Simei, che a forza di darmi sempre 2 minuti a tutte le gare era diventato il mio obiettivo nascosto;a quanti stavano lì a Firenze,perchè tempi a parte siamo stati bene,veramente bene(sono sincero:non penso avrei esternato sta cosa se fosse andata male)!

    RispondiElimina
  2. Vi ho pensato, tanto e intensamente. E col cuore e collo spirito ero accanto a voi.
    Bravi ragazzi. Ora siete più maturi, ora siete più uomini...
    (speriamo!)

    RispondiElimina
  3. Grandi ragazzi....
    Mitico Battello, che dopo tante chiaccherate su quella minchia di patata che porta al piede è riuscito nella sua impresa...Troppo forte
    Un grande applauso a Simei, che come si sapeva nasconde delle grandi doti...Ti aspetto per la maratona sotto le 3.30. Bravissimo
    Un grande in bocca al lupo a Bonse, non preoccuparti ci sarà tempo e modo di farti vedere...Vendicati...
    Orlando....mi manchi solo tu...che dire..Lascia perdere Firenze...basta sta città ti porta sfiga...Ci vediamo a Roma...
    Comunque sia andata non ci sono dubbi...hanno ragione gli americani:
    siete degli eroi

    RispondiElimina
  4. Dimenticavo...
    Un grande in bocca al lupo a Paolo Rochi nella speranza di una immediata guarigione

    RispondiElimina
  5. Bravissimi rega' !!
    Ognuno ha centrato l'obiettivo direi, ed anche se non pare, Orlando ha fatto una ggran cosa perche' e' partito bene per fare il risultato, ci ha provato ed anche se lui pensa il contrario ci sta vicino vicino !!
    Come ve ne sarete accorti la maratona non fa sconti : dal 30° in poi si tirano le somme e se non ce n'hai, cio' che potresti correre normalmente a 4.40 lo corri a 5.30 ed oltre; sei come un sacco vuoto e vai per inerzia !!
    Quindi non vi fasciate la testa e rallegratevi perche' una maratona prima si finisce e poi si fanno i conti.
    Ricordatevi nelle altre gare si corre con le gambe e si pensa con la testa; in maratona si pensa con le gambe e si corre con la testa !!

    Ciao un abbraccione

    Marco Bucci

    RispondiElimina
  6. ALLORA RAGAZZI TENETEVI FORTE ...........CHI VIENE CON ME?

    RispondiElimina
  7. PARLAVO DEL 17 DICEMBRE UN PICCOLO SFORZO

    RispondiElimina
  8. NON SONO PAZZO E' QUELLO KE PENSATE O LA VA' O LA SPACCA

    RispondiElimina
  9. Master Runners30 nov 2006, 15:11:00

    Ostia.....mmmmmmmmmmmmm

    RispondiElimina
  10. E' QUESTO IL PROBLEMA CISTO' DENTRO CON TUTTE LE SCARPE(MIZUNO) E HO ANKE IL CONSENSO DEL TRAINER

    RispondiElimina
  11. una domanda x tutti. se rimedia carta svezia x il TOM TOM ?

    RispondiElimina
  12. Te sei tutto sonato ma io me sa che lo so' piu' de te :
    facciamo accusi' se Nino e Francesco nun me fanno partecipa' alla corri per il verde del 17 a villa pamphili, te tiro io dal 20°
    km in poi e si vedo che cali te pio a carci in culo fino all' arrivo....ah ah ahhhhhhhh !!
    Che ne pensi ?!

    Ciao

    Marco Bucci

    RispondiElimina
  13. Pensace sopra !!

    RispondiElimina
  14. accetto tutte le proposte l' importante e' ke la faccio OLA!

    RispondiElimina
  15. attento che stai a mette' la testa sur ceppo d solo...
    poi non te lamenta' si te vie' er mar de testa gnagno !!

    RispondiElimina

Posta un commento

Dimmi cosa ne pensi