lunedì 21 marzo 2011

Roma 2011, tutto secondo i piani?


Il traguardo è alla fine della scala, in cima. Tutti andavano verso l'alto, salivano i gradini, io compreso, ma i gradini sembrano non finire mai, la scala che porta al traguardo è lunga, lunga 42km e 195m.
Deciso di portare il Tosto almeno fino al 30°km anche se consapevole che poi avrei bruscamente rallentato. Ma non me ne fregava niente. Roma 2011 era nata così, per caso. Come avevo previsto la spia della riserva si è accesa al 21°km e al 30° è finito il carburante.
La parte bella degli incontri con gli amici la lascio a un altro post, oggi ho voglia solo di scrivere a freddo le sensazioni avute prima e dopo.
Oggi, in ferie, ho cominciato con il cambio delle guarnizioni di ben 5 termosifoni, durato tutta la mattina e il pomeriggio dedicato alla lavastoviglie che aveva problemi di carico h2o. Tutto risolto entro le 15.00.
E durante tutto questo tempo non ho fatto altro che pensare a ieri.
Sapevo di non avere 42km sulle gambe al mio ritmo, sapevo che sarei scoppiato al 30°km, e sapevo che avrei finito questa maratona almeno sotto le 4 ore, ma non sapevo che avrei camminato per diversi km.
Parto col Tosto sulla media dei 4,53/km ho tenuto bene fino alla mezza, quado poi ho visto che ci stavamo avvicinando troppo ai 5/km ho detto a Gianluca di andare avanti al suo passo da solo.
L'ho tenuto in vista fino alla moschea, poi io ho aggiunto altri 5sec./km e sono stato sui 5 fissi, quando arrivato al ristoro del 30° mi sono fermato a bere e a mangiare.
Non mangiavo in maratona da Firenze 2008 quando arrivato al 40° ho avuto una crisi.
Lello passa subito dietro ai palloncini delle 3,30 e mi da una pacca sulla spalla, grande Lello!
Da li ho provato a ricominciare a correre, ma dopo neanche un km mi sono rifermato.
Avevo dolori alle anche, ma sopratutto ai piedi.
Mi sono mancati i lunghi, quelli che abituano il corpo a stare 'in piedi' per 3 ore e passa.
Al sottopasso mi passa Michele che mi riconosce non so come, ma mi riconosce, e gli dico che finito il tunnel arriva il bello.
E infatti arrivato di nuovo alla luce del sole, che oggi sembra prendersi gioco di noi, il pubblico si infoltisce e io riprendo a correre.
Arriva Yò, mi guarda da lontano e mi saluta, ma dal mio sguardo capisce che voglio il suo aiuto e gli dico di correre con me.
Mi chiede cosa mi sia successo, gli rispondo semplicemente 'quello che meritavo'.
Corre con me nonostante i miei quasi 6/km, ma in un attimo penso che lui non era li per me, c'era qualcun altro che lo aspettava Gli dico di tornare indietro, che mi sarei fermato di nuovo, e che magari ci saremmo rivisti dopo. Saggiamente mi ascolta e ci salutiamo.
A via del Corso mi fermo di nuovo, guardo il crono, faccio due conti al volo, riparto e decido di non fermarmi più, piano ma non mi fermo.
E così ho fatto.
I piedi mi fanno male, tanto male, con le suole delle DS Trainer sento anche le cicche in terra.
Perchè le DS Trainer?
Perchè da due anni le ho sempre messe per la maratona, anche lo scorso anno a Roma.
Sarà il dolore, ma il pavimento mi sembra più disconnesso del solito, Sampietrini più alti e bassi che girano il piede, e la schiena reclama.
A testa bassa salto anche il ristoro del 40°km, salitella del circo Massimo a denti stretti, rettilineo e giro a sinistra, gonfiabile dell'ultimo km in vista, lo supero, salita del Colosseo inesistente, 2 in giacca verde agguantano una runner senza pettorale, per poco non mi falciano, discesa verso la via imperiale, arco del 42°km, tabella che segna 3,49,30 allungo un pò e supero di un secondo le 3 ore e 50.


Oggi ho di nuovo scoperto la maratona.
La maratona ti sfida, tu non lo sai, ma lei è sempre li che aspetta te.
Puoi prepararti al meglio, puoi affrontarla a denti stretti, puoi partire piano e aumentare o partire forte e rallentare dopo, o partire al tuo ritmo dall'inizio... a lei non glieno frega niente.
Quando e come vuole ti spezza, basta un niente, un respiro storto, un sorso d'acqua di troppo, un passo su 50.000 fatto male, un dito del piede messo male...
E' per questo che il prossimo anno Roma mi vedrà nuovamente allo start.
Ho lasciato sui sampietrini diversi minuti, e Roma Capoccia deve ridarmeli!
Share:

30 commenti:

  1. .....non tutti hanno il coraggio (per molti la stupidità) di affrontare una gara sapendo di non essere preparati. tu l'hai avuto, hai osato, hai rischiato... una promessa ad un'amico, so bene cosa vuol dire..... in alto la testa, avanti tutta

    RispondiElimina
  2. Il post finisce con un Master bellicoso ...sarà stato l'aglio di ieri ???
    Poi, già lo so, passa un mesetto e dopo lo scarico quando sarebbe il momento di attaccare la spina ...trovi la scsa per continuare il cazzeggio.
    Si, tu campi 100 anni, ne son sicuro, ma la 42km continuerà sempre a ...fotterti.

    RispondiElimina
  3. ahhhh
    dimenticavo..ho commentato anche l'altro post....
    io ho scritto che vinceva Chumba :)

    RispondiElimina
  4. ci vuole fegato e tanta voglia! Come dite voi.. mei cojoni! Complimenti..

    RispondiElimina
  5. LI RIPRENDERAI TUTTI QUEI KMMMMMMMMMMMMMMMMMMMM...NE SONO CERTA:)))))))))))))))))


    GRANDE MARA E GRANDE FORZA:)))))))))))) COMPLIMENTIIIIIIIIIIIIIIIII....FATTA COL CUORE ;)))))))))))))))))

    RispondiElimina
  6. VOLEVO DIRE MINUTIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII...OPSSSSSSSSSSSSSSSSSSS

    RispondiElimina
  7. Gli esami non finiscono mai...
    Il prossimo anno la conquisti come vuoi!

    RispondiElimina
  8. Non perdona nessuno,ci ho sbattuto contro il muso e ho capito che non puoi inventarti nulla ,vuole rispetto e modestia altrimenti ti stronca.
    Hei Yo aspettava me grazie per averlo fatto tornare.
    Alla prossima.

    RispondiElimina
  9. @Gianluca: grazie e grazie ancora per la compagnia! ho chiesto di te a Yogi per sapere com'era andata e vabbè, non potevi pretendere di più con l'allenamento che avevi, io invece sono schiattato anzi tempo e son molto amareggiato. che famo ci riproviamo il prossimo anno?

    RispondiElimina
  10. Quest'anno l'hai affrontata disarmato..scampandola. Il prossimo anno partirai da Rambo.

    RispondiElimina
  11. Veramente una gara coraggiosa.
    Meriti di rifarti con gli interessi su quei minuti incastrati sui sampietrini...

    RispondiElimina
  12. Tra gli alpinisti si dice che per valutare un alpinista devi conoscere le sue sconfitte, le pareti dove ha fallito. Per i maratoneti si potrebbe dire lo stesso.
    Sei stato sconfitto con moltissimo onore. Bravo!

    RispondiElimina
  13. purtoppo è una corsa che non regala niente. pero ci hai provato lo stesso e l'hai portata a termine.
    alla prossima.

    RispondiElimina
  14. Gianlù, ormai è acqua passata,mi sono trovato nelle tue stesse condizioni , bisogna rialzarsi.

    RispondiElimina
  15. Lo dico sempre : fino ai 30 km puoi zazza' come te pare, ma con la mara nun se po' barare... e sono "augelli senza saccarosio", altrimenti detti....

    RispondiElimina
  16. grande perché umile! mi ha fatto male lasciarti, ci credi? ma tu sei un maratoneta esperto, gli altri meno.....

    RispondiElimina
  17. Bella la similitudine della scala con la maratona..la forma sarà al 100%al momento giusto stai dividendo lo sforzo su tre discipline ma arriverà anche il fottutissimo triatlon;)

    RispondiElimina
  18. complimenti, non è facile distribuire allenamenti per 3 discipline, io oggi ho ripreso la bici, non ho ancora abbandonato l'idea triathlon 70.3, un abbraccio, ciao

    RispondiElimina
  19. Con zero lunghi sulle gambe, sei stato bravo a finirla, lo spirito battagliero delle ultime righe mi piace un sacco, l'anno prossimo, ci vengo pure io!

    RispondiElimina
  20. che dirti: bè forse un pò troppo "pischello" per essere la tua 14esima maratona! il discorso è che la tanta esperienza te l'ha fatta sentire alla tua portata, ma come dici te, 42.195km sono qualcosa di innaturale con cui bisogna sempre fare i conti!!!
    Grande testardaggine!

    RispondiElimina
  21. eri lì per un buon motivo. ci sarà la rivincita. forza master.

    RispondiElimina
  22. Alè grazie non è stato facile infatti, ma volevo farlo finchè potevo!
    Per Chumba è vero cacchio, ma come hai fatto? Hai vinto un caffè! :D

    Giancà si bellicoso, hai detto bene, già ieri ho dato un 3000 a nuoto e oggi 55km in bici, domani si ricorre!
    Ci vediamo all'Appiarun?

    Poli, grazie mille!

    Francèèèèèèè grazieeeeeeee caraaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa :DDD

    Marco sarà dura lo stesso, ma diversamente!

    Max sapevo che Yò aveva un altro destino, sono contento che abbia trovato te! ;)

    RispondiElimina
  23. Tosto mi è dispiaciuto un casino abbandonarti anticipatamente al tuo destino da solo, la prossima volta sarà diverso per entrambi vedrai! Il prossimo anno sciogliamo i sampietrini, liquefatti sotto le nostre scarpe! Amo Roma perchè la odio!

    Father parto con la schiacciasassi!

    Web grazie, un anno di interessi sono tanti

    Marco grazie, sono belle parole! :)
    Ma na corsetta quando te la rifai?

    Nino grazie, ho visto il tuo tempo, complimenti davvero, su unaltro percorso stai sotto di almeno 5 minuti! Bravissimo!!!
    PS
    Se avevi la parrucca però.... :)

    Franco, giusto, guardiamo avanti, l'anno è lungo ancora!

    Bucci manco tanto, zazzà fino al 21 dai, ma comunque va bene lo stesso! :)

    RispondiElimina
  24. Yò grande tu! Ho pensato anch'io la stessa cosa, portare me che non avevo obiettivi aveva poco senso, anche se sarei stato molto contento lo stesso, certo!
    E' stato breve ma intenso! ;)
    Monaco? Te faccio sapè al più presto!!!

    Ari lo spero anch'io. Alla nostra età chi si avvicina al triathlon viene almeno da una specialità, e il difficile è mantenere la performance nella vecchia disciplina a cui viene sottratto più tempo. Così dicono.

    Domè domenica sera ti hanno fischiato le orecchie? Volevamo tutti sapere com'eri andato ma il sito tds era saturo di accessi!
    Complimenti per il tempo calcolando che sei partito con la busta e il coltello per la cicoria! :)

    Alvin se vieni tu il prossimo anno mi iscrivo domani!

    Battè tanta coccia dura, ma va bene così! Ogni tanto se po fa, ogni tanto però!

    Monica si, anche se sono durato poco, ma la rivincita ci sarà eccome!

    RispondiElimina
  25. Guarda la posta su simei@vodafone.it..........

    RispondiElimina
  26. Si che ci vengo cazzo, basta che non cada il 20 Marzo!

    RispondiElimina
  27. Allora sicuramente ci saremo tutti e due l'anno prossimo ;) Troppo bella Master, esageratemente bella ;)

    RispondiElimina
  28. Grazie Marco, sono in debito con te! ;)

    Alvin 18 Marzo, ormai è fatta! Ti iscrivo io!

    MarcoCi e ancora il prossimo anno saremo li! ;)

    RispondiElimina
  29. Niente male per non essere preparato: esame superato eccome, buoni allenamenti ;-)

    RispondiElimina
  30. senza lunghi hai fatto un ottima gara , sarei partito volentieri con voi ma ho preferito stare calmo , ti ho riconosciuto dai tuoi capelli .. ah aha ah
    p.s. quei palloncini azzurri non li ho mai presi

    RispondiElimina

Dimmi cosa ne pensi