Anche se poi dove andare l'ho già deciso

Giorni fa è cambiata la stagione, ieri l'ora legale, oggi cambiamo il post.
Quello di Roma sembra non volersene andare più, una giornata troppo lunga è stata, iniziata bene e finita male, da ieri le cose comunque vanno meglio, e allora apro le finestre, faccio entrare un pò d'aria fresca e voltiamo pagina.
Ti rendi conto allora che tutta la giostra intorno a te non è più così divertente come credevi, se la tranquillità viene meno tutto crolla, e tutto sembra diventare così ridicolo, tanta fatica poi per raggiungere cosa? La gloria eterna?
Forse proprio perchè siamo così piccoli ci accontentiamo di avere la nostra ora di gloria, magari scrivendo un post e aspettando che gli altri ti esaltino per le tue prodezze, che farebbero inorridire i più esperti.
Gli esperti poi, quelli si che hanno capito tutto...

Fiero comunque e sempre delle mie orride prestazioni ho bisogno di trovare stimoli, tanto lunga è stata l'attesa che sto quasi arrivando al 10 Giugno demotivato, ho detto quasi!
Devo ammettere che anche il logo della manifestazione comincia ad essermi fastidioso solo al vederlo.
Vado alla ricerca di un qualcosa che mi possa dare di nuovo la carica per ignorare questi 75 giorni di lenta attesa, per un un evento che di evento ha ormai ben poco per me.
Ma tutto cambia se allora, dopo aver fatto 70.3miglia ci si incontra con tanti amici vecchi e nuovi, si mangia insieme e ci prendiamo per il culo tra un primo di pesce e un vino bianco, come dire insomma, con i soliti cazzari.
Perciò gente cominciate a fare le cose seriamente, perchè io non faccio sconti a nessuno, nemmeno a tavola! Qualcuno direbbe, non si fanno prigionieri, e io dico, ci saranno solo trofei!

Commenti

  1. Non si fanno prigionieri mi ricorda qualcosa .... mhhmmm ????
    Ahhh !!!!
    Alzheimer mi ha lasciato uno spiraglio ... non si fanno prigionieri è la citazione della famosa battaglia di Pescara ...fatta sul lungomare da RB mentre ... vabbè questo te lo dovresti immaginare.
    PS
    Io + de così non te so motivà !

    RispondiElimina
  2. Io invece c'ho un metodo originale :

    BASTA DA 'FFA ER "SOLO CHIACCHIERE E DISTINTIVO" A CIANCIKAGNOKKIIIIIIII....!!! ahahahahahahahahaha

    Daje Gianlu' : non mollare maiiii.....non mollare maiiiii...

    Ce lo so quello ke stai a penza'... ^_____^

    RispondiElimina
  3. ma che umore da 'sabato del villaggio', amico mio, al confronto leopardi mi mette allegria! :)) quando arriverà quel giorno, cominceremo a pensare ad altro... cos'altro?

    ps. gne gne gne....

    RispondiElimina
  4. vedo che tra botta e risposta lo spirito è sempre quello giusto.

    RispondiElimina
  5. Hai detto bene. ci sbattiamo tanto per avere la NOSTRA ora (ma va bene anche un minuto) di GLORIA.
    Che importa se siamo scarsi o meno scarsi? NOI la mattina ci alziamo con un obiettivo, con qualcosa che ci fa battere il cuore e fa spegnere di rabbia la maledetta sveglia che 7gg su 7 suona sempre troppo presto.
    Periodi di scazzo li vivamo tutti...vuoi per il lavoro (quasi sempre) la famiglia (quella fortunatamente poco) o altro...ma NOI ne usciamo meglio degli altri perchè la nostra vita ha uno scopo. Niente più.

    Ps: quanto sei alto? se decidi di mollare e vendere aran a 1000euro (spese di trasporto incluse) te la compro io! ahahah

    RispondiElimina
  6. vh sofisticato, pesce e vino bianco a fine gara?
    io con la fame che avrò andrò su du pizze +birra!

    RispondiElimina
  7. a tavola siamo tutti degli ironman............

    RispondiElimina
  8. Ormai ci creiamo aspettative verso noi stessi senza considerare i fattori esterni o che noi non si corre e basta..
    Bèlla Master e i miei complimenti ritardati anche per Roma.. ;)

    RispondiElimina
  9. Vero che ti sbatti per una gloria effimera, er prestazioni di livello medio o medio basso, ma ti sbatti e il percorso che fai per arrivare a quel traguardo è prezioso e te lo porti dentro, con tutte le sue difficoltà, le sue motivazioni ballerine e i suoi traguardi intermedi. Tu sai dove sei, a che livello sei e che importanza dare ai tuoi obbiettivi, il resto è fumo e deve avere l'importanza che merita.
    Per passare sti 75 giorni gareggia, motivati, confrontati. Tante cose rovinano la tranquillità, ma per tante di queste non ci possiamo far niente se non adattarci.

    RispondiElimina
  10. sai, finchè inconsciamente o viceversa, pensiamo alla gloria e ai tempi, lo sport può diventare stressante e realmente se le cose non vanno come ci si aspettava e spesso, anche programmate in maniera frettolosa e oltre il nostro valore del momento, tutto può perdere di significato.
    Invece credo che la corsa o il triathlon o che cazzo vuoi tu, debba diventare uno stile e ancor di più una filosofia di vita, allora la cosa cambia e spesso si rende anche di più, liberi davvero.

    RispondiElimina
  11. Ogni obiettivo dovrebbe essere messo in relazione con quello che sono le nostre potenzialità, non con i risultati degli altri. Altrimenti si genera stress..

    RispondiElimina
  12. Daje Gianlù che il 70.3 è la tua prima tappa verso Kona. Scusa se poi a Milano non mi sono fatto vivo, ma ero in una zona diametralmente opposta alla tua.

    RispondiElimina
  13. Si Giancà tu me motivi anche troppo!

    Bucci sei proprio er peggio!

    Yò il problema forse è quello, che già ce stò a pensà! ..gnegne! :)

    RispondiElimina
  14. Nino lo spirito non manca di certo, sti giocherelloni!

    Mauro non mollo Aran neanche se m'iscrivo al bocciofilo! :D

    Stè la pizza a cena, il pesce a pranzo, perciò vedemo de arrivà a 'na certa!!

    RispondiElimina
  15. Lello lì nessuno ci batte!

    Andrè grazie, ci sono attimi giusti per fermarsi e riflettere, bisogna saperli cogliere :)

    Oliver dici bene, adattarci se non si possono sconfiggere, o per lo meno prendersi gioco di loro finchè si può ;)

    RispondiElimina
  16. Stoppre sempre che non si rischia di far diventare lo sport stressante per finire di perdere significato anche quello, come tutte le cose. La giusta dose ci vuole seconde me, in tutto, come dici tu, uno stile di vita

    Father mi hai letto nella mente, negli ultimi giorni troppo pensavo a tempi e ritmi al km, prima frazione, seconda… fanculo tutto! :) Ieri e oggi sono stato malato, mi è servito parecchio

    Alessà Kona è il sogno, ma non ancora il mio, sono troppo giovane :)
    Tranquillo, ho fatto veramente toccata e fuga, la prossima vota ci si organizza meglio! ;)

    RispondiElimina

Posta un commento

Dimmi cosa ne pensi