Nove Colli party!


Dopo molto tempo ritorno a scrivere un classico e lungo post/gara, perchè, devo dire la verità, questa pedalata mi è piaciuta molto.
Non mi aveva entusiasmato la precedente e unica granfondo di Roma che feci lo scorso anno, troppo caos, troppe auto lungo il percorso, era come fare una normale uscita in bici, ma in gruppo..
Ecco perchè sono partito per Cesenatico senza troppe aspettative.
Ed invece è stata veramente una grande manifestazione!
Sono arrivato con calma nel primo pomeriggio di sabato e già lungo la strada, che porta alla riviera, era pieno di gente in bici con divise sfavillanti.
Arrivo in albergo e preparo tutto per il giorno dopo, il clima è abbastanza mite, tira molto vento ma decido che metterò solo una canottiera una maglia e lo smanicato della 9 colli che ho trovato nel pacco gara (morirò di freddo per i primi 100km min12° max 16°).
Decido di portare le due borracce più brutte e vecchie che ho, così le sostituisco con quelle che mi daranno ai ristori (alle granfondo non danno borracce ai ristori come negli Ironman, danno bicchieri e ti riempiono le borracce che hai). Farò tutta la gara con le mie borracce più brutte e vecchie! 
Ceno con i due Giancarli in una pizzeria del posto, bruschette pizza birra millefoglie e amaro, come da tradizione ormai.
La sveglia è alle 4,40 faccio colazione sotto le coperte con 6 biscotti Gentilini, uscirò dall'albergo alle 5,10 controvoglia.
Ore 05:35
Trovo l'ingresso della griglia gialla dopo 5km di strada, e li aspetto la partenza in compagnia di altri migliaia di ciclisti.
Parte la gara, tocca a noi, dopo qualche km la strada si allarga e mi metto dietro a un gruppone. La media è alta, comincio a pensare che pagherò cara questa cazzata. 37 la media del 4° lap (impostato ogni 5km)
Ma non importa, oggi è solo allenamento.
Cominciano le salite, tutto bene, le affronto con calma e senza problemi.
Tutto questo fino al Ciola, al 70°km circa.
Arrivati al cartello che annuncia il famoso Barbotto la stanchezza comincia a farsi sentire, e la schiena comincia a far male.
Molto impegnativa, ma ancora fattibile, si fatica molto ma pian pianino si procede.
Poi vedo un cartello giallo in lontananza, dico fra me e me 'siamo arrivati, dai che è finita!' ...ma il cartello diceva...

Cazzo, 1km al 18%!
Hahaha!! Comincio a ridere come un coglione, e arranco e impreco cercando di non fermarmi... mai sofferto tanto in bici. Arrivo finalmente in cima e al ristoro faccio spesa.
I ristori.
Non ho mai mangiato tanto in gara, in totale quello che ricordo: 3 panini con prosciutto, 3 piadine (a spicchi che avete capito!), 5 pezzi di torta di mele, 6 pizzette rosse, 2 pezzi di crostata, 2 cereali, 3 banane, cola, sali, e caffè.
Una nota di merito va sicuramente al 'Ristoro abusivo' dove c'era una bella grigliata di salsicce e vino, ma si trovava su una curva in salita sul Ciola, decido di non fermarmi, temevo per la ripartenza. (e non per la salita...)
Le salite le soffrivo molto, ma non mi spiegavo come mai dopo aver recuperato in discesa la voglia di spingere  ritornava e i dolori passavano, saranno stati i panini.
Passano anche in questo modo le restanti 5 salite, tanta fatica al momento che poi svaniva nello scendere.
Arrivato finalmente in cima al Gorolo, la fatica è finita, ora si scende e si torna a casa.
La discesa è lieve ma lunga, la velocità è alta, purtroppo per me non c'è nessuno da seguire, sono solo, al bivio delle due distanze quasi tutti hanno tirato dritto per i 130km.
Finisce la discesa e comincia la pianura, davanti a me vedo un solitario, voglio raggiungerlo così ci aiutiamo. Comincio ad andare a 40 e dopo qualche minuto lo riprendo, gli dico 'Ci aiutiamo fino all'arrivo?' mi dice di si, comincio a stare avanti, ormai ero lanciato, ma al primo cavalcavia lo perdo, merda...
Visto che ci sono proseguo da solo allora.
Continuo a una media di 36, mancano 20km all'arrivo. Dopo un pò sento delle voci dietro, sta arrivando un gruppone di una decina di ciclisti, bene. Non rallento, spingo sempre, vediamo se mi riprendono...
Mi riprendono.
Mi accodo a loro finalmente.
Si gira a sinistra e si entra in una stradina che costeggia i campi, il capofila rallenta, andiamo a 25 e nessuno lo passa, i primi si affiancano e basta.
Faccio lo spaccone, mi rimetto avanti io e riparto a 30, vento contro.
Dopo poco mi giro e vedo che solo uno mi segue, tutti gli altri hanno mollato, ultimo cavalcavia e giriamo per il lungomare.
Arrivo al traguardo insieme a questo sconosciuto, molto sportivamente non mi sorpassa anche se negli ultimi metri avevo rallentato.

L'arrivo (Arco bianco in fondo)
Una grande gara la Nove Colli, devo ricredermi sulle GranFondo, anzi, solo su questa per ora.
Percorso chiuso al traffico, organizzazione perfetta, pasta e birra all'arrivo.
Bella bella davvero, bravi!
Medaglia e birra (la seconda)

PS.
Per i malfidati...


Commenti

  1. me so impicciato co la storia delle borracce, poi me la racconti meglio..... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. semplicemente yò pensavo che ai ristori acqua e sali li davano nelle borracce, prendi le vecchie vuote, le butti e le sostituisci con quelle piene... ecco, acqua e sali erano servite nei bicchieri :)

      Elimina
  2. vergogna! neanche un biscottino. ma poi sei andato li per faticare o a recuperare i costi dell'iscrizione (conpresa quella dell'ironman) ???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. nino come facevo a dire di no a tutta quella robetta buonissima! Le piadine poi erano calde!!

      Elimina
  3. Sei troppo forte... ma te droghi e non lo dici ...scorretto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Droghe pesanti, quelle col salame poi erano divine!

      Elimina
  4. questo vi ammazza a tutti a Klagenfurt!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Marco, non saprei ancora come gestire la bici a klag, qui una volta arrivato ho mangiato e bevuto birra, ma li devo fare 42km di corsa... non credo di spingere così tanto in austria.

      Elimina
  5. Grande Master! Le GF di un certo livello ti fanno sentire in gara fino alla fine,non vieni abbandonato a te stesso... Complimenti! È una gara molto dura,bravissimo! 😉

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Andrè, queste granfondo mi piacciono, le ho rivalutate molto :)
      Almeno una insieme la dobbiamo fare

      Elimina
  6. Bravo, bravissimo! (ma io so che la tua testa sta già pedalando verso la Maratona dles Dolomites 2014)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciccò grazie! In effetti ho già visto il percorso tempo fa quando ha partecipato Insane, si, ci sto pensando :)

      Elimina
  7. cazzarola..mi sta venendo anche a me la scimmia di provarne una!!!! prima o poi.....il 2014 sarà il mio anno, lo giuro!! :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai Mauro, tanto l'iscrizione a queste gare va fatta quasi un anno prima, tieni d'occhio l'apertura delle iscrizioni!

      Elimina
  8. Risposte
    1. Manca poco ai 37 di media... occhio panda! :P

      Elimina
  9. Bravo Gianlù,anche a magnà non te batte nessuno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono quasi imbattibile a tavola Frà! :D

      Elimina
  10. ma sei andato a gareggiare o a mangiare????????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...a gareggiare e a mangiare Lello!! :D

      Elimina
  11. Bravo Gianlù, forse qualche spuntino di troppo ma grande prestazione (scherzooo!)
    :DD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La colpa Francè è la loro, sembrava proprio una 'sagra dei 9 colli'! :D

      Elimina
  12. Ma ho letto un articolo sulla rivista Focus che esistono gare podistiche di oltre 200 kilometri!!! anche in Italia!?!?! Il giro della Val d'Aosta. O un'altra nel deserto della valle della morte in America!
    Ma chi vi partecipa è Iron Man?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti rispondo io, rispondo io, che in casa ce ne ho uno che le fa' 'ste cose!!
      Esistono.
      Confermo.
      No, non sono IronMan, chi le porta a termine si fregia del titolo di "Finisher" e di solito, dopo, girano zoppicando per settimane, anche mesi ;D

      Elimina
    2. Che poi il giorno prima della 9colli sono partiti quelli della 9colli run, 205km a piedi... mitici!

      Elimina

Posta un commento

Dimmi cosa ne pensi