I miei limiti non saranno mai le mie limitazioni


Quindici giorni al via. Aspetto da un anno, ed un anno è già passato.
Un lungo viaggio fatto tra buche, corse, nuotate, influenze, impegni, lavatrici, pedalate e altri mille pensieri e preoccupazioni, in un momento difficile, come lo è stata la preparazione atletica, e non intendo in qualità in quantità o intensità, ma sul lato emotivo ed umano.
La parte più complicata è stata uscire per gli allenamenti quando nella testa avevo pensieri e cose più importanti a cui pensare, cercare di svagarmi nel pedalare o correre o nuotare e pensare a quello che nelle prossime ore in un modo o nell'altro dovevo sistemare, tornare dall'allenamento e invece di essere soddisfatto dell'uscita fatta mettermi a pensare che avevo levato del tempo prezioso a cose più utili in questo momento.
Che sarebbe stato un anno del cazzo l'ho capito dal primo gennaio, che sarebbe durato più del previsto l'avevo messo in conto, ma che in un modo o nell'altro sarei riuscito ancora una volta a farcela non ci avrei giurato più di tanto.
Purtroppo o per fortuna non sono riuscito a fare il transfer dell'iscrizione di Francoforte ad un altra gara, dunque tra quindici giorni avrò gli ultimi spunti e idee per finire di raccontare questo bellissimo e dannato lungo viaggio.
Che aspettative ho?
Sinceramente stavolta voglio solo arrivare al 7 Luglio il prima possibile e questo è quello che più mi infastidisce negli ultimi tempi, ed è proprio per questo che il 6 Luglio alle 7 del mattino il pettorale numero 2292 darà il massimo delle sue potenzialità, nel nuoto nella bici e nella corsa, dall'inizio alla fine, senza timore e senza paura, ma con buonsenso.
Conosco i miei limiti, conosco le mie potenzialità, ma io spingerò un pò di più, voglio dimostrare a me stesso che anche se le cose non dovessero andare come previsto, ho comunque avuto il coraggio di farlo.
I miei limiti non saranno mai le mie limitazioni.

Commenti

  1. il 7 luglio, che tu lo voglia o no, arriverà...non mettergli fretta!
    piuttosto goditela, godiamocela...in ogni caso è il giorno più lungo dell'anno...il nostro giorno!
    "domani arriva sempre"

    ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo Luì si sta incastrando tutto adesso, libererò la mente solo quando avrò la cuffia in testa ;)

      Elimina
  2. Dai cazzo!!!!! So bene cosa stai passando...per me tutta la seconda parte del 2013 è stata come la tua...se non ti fossi allenato saresti stato meno propenso a risolvere gli altri problemi , fidati.
    Dai Master...ch poi a Novembre non sarà cosi facile battere me e Lellone! :-))))))

    RispondiElimina
  3. su quale lato del fiume partiamo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se lo scorso anno siamo partiti in quello più caotico quest'anno facciamo lo stesso ...diamine!

      Elimina
    2. ma quale fiume? non è che state andando a Roth?

      Elimina
  4. Vedendo la tonnara nella foto non ti invidio per niente...e so che per fare quello che farai hai dovuto togliere tanto tempo ad altre cose importanti della vita di una persona che ha famiglia,ma quello che farai il 6 Luglio sarà impagabile e darà emozioni forti sia a te che a chi ti sta vicino,come fu per Klagenfurt.
    Io ti seguirò live dal pc e farò il tifo come se fossi li...d'altronde a questo servono gli amici vicini e lontani.
    Vai grande Gianluca.

    RispondiElimina
  5. io me l farei tatuare, addirittura.....

    RispondiElimina
  6. Tanto di cappello, grande Master, sei sempre un esempio.
    Come si dice da queste parti, "non può piovere sempre". Nella vita come nello sport...

    RispondiElimina
  7. belle e sante parole... a modo mio ti capisco caro mio, ti capisco!!!
    GO Master GO

    RispondiElimina

Posta un commento

Dimmi cosa ne pensi