Il peggio è passato, spero

Lo so, tre post in una settimana sono davvero troppi, specie se negli ultimi anni ho fatto una media di due post al mese.
Ma ora gira così e finchè gira lasciamola girare.
Dopo la 30km di Ostia mi ha raggiunto una leggera influenza molto fastidiosa, febbretta, tosse, mal di gola e per finire da due giorni anche naso chiuso, sembra che l'effetto però, già da oggi, stia andando via.
La parte più brutta è stata giovedì.

Esco per un fondo lento di 16km, il giorno prima ne avevo fatti altrettanti con un piccolo lavoretto all'interno, riuscito male oltretutto.
Ho rivissuto le stesse sensazioni avute a Roma quest'anno.
Anche se il post non l'ho mai pubblicato, a Roma venivo da un periodo influenzale, quindi ero parecchio debilitato, forse non tutti sanno che al 30°km ho preso l'autobus che mi ha portato all'arrivo.
Il giorno dopo avevo le gambe doloranti come se avessi fatto una maratona in salita, massacrate.
Oggi sono uscito per una decina di km e ho faticato.
Domani altri 24km.
Spero che arrivi presto il freddo e si porti via questo caldo anomalo e questi magri giorni, un po come la pioggia che lava via la peste ne 'I promessi sposi'

Commenti

  1. L' influenza , meglio averla prima che a ridosso della maratona, non ti fidare dei brianzoli, ciao

    RispondiElimina
  2. dai che tra meno di un mese saremo tutti li, spalla spalla, con 42k davanti!!

    RispondiElimina
  3. Hai corso 17 maratone (18 se contiamo quella di Klag), quindi nessuno meglio di te sa come dosare le energie e arrivare a Torino nella condizione ideale (per vincere un caffe'!)

    RispondiElimina
  4. ma era prima o dopo la cena con i Runners ?!? mah :)

    RispondiElimina
  5. Un vero piacere averti conosciuto e riconosciuto........ che occhio eh!!! Scusa se ho confuso Giancarlo con Gianluca!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grande Stoppre! E' stato un piacere anche per me e soprattutto una bella sorpresa!
      Ci vediamo alla prossima maratona? Roma 2015?

      Elimina

Posta un commento

Dimmi cosa ne pensi