giovedì 19 giugno 2008

Marco Olmo, quello che definirei "UOMO!"


A proposito delle ultra, ieri via mail mi è arrivata la notizia di un nuovo progetto che si chiama "Un passo dopo l'altro" con relativo blog

Ne riporto un pezzo:

Marco Olmo è il più forte ultramaratoneta al mondo. Corre ininterrottamente per più di 160 Km, venti ore di gara in condizioni estreme, nel deserto del Marocco o sul Monte Bianco, a 2500 metri d’altezza. Marco è di Robilante, un piccolo paese delle Alpi piemontesi in Valle Vermenagna, poco oltre Cuneo. L’8 di ottobre compirà 60 anni.
Marco è una leggenda tra corridori e appassionati di tutto il mondo, simbolo di passione, forza e sport pulito.
Nato da famiglia contadina, a vent’anni ha lasciato la campagna per lavorare nel cementificio del paese. Una scelta sofferta ma obbligata che lo ha segnato per sempre: ancora oggi, nonostante i trionfi sportivi, si definisce un “vinto”. Racconteremo la sua storia, quella di un uomo e di un atleta fuori dagli schemi, e sullo sfondo la storia del suo paese e delle sue montagne. Lo seguiremo durante gli allenamenti preparatori in vista della sua prossima e forse ultima gara: l’Ultra Trail Tour du Mont Blanc, la più dura d’Europa.
(continua) (guarda il trailer)
Share:

4 commenti:

  1. Mamma mia che brividi, Olmo rappresenta l'eccellenza in questo sport, è qualcosa di clamoroso. Comunque sono contento di aver tirato fuori gli ultra trailer che sono in voi... Chissà se un giorno tutti insieme non riuscissimo a portare a termine l' UTMB. Che impresa e che pubblicità per l' Atleticouisp. Daje, daje!!!

    RispondiElimina
  2. per quanto riguarda il sottoscritto, una volta nella mia vita farò la pazzia 'ultramaratona', quando non lo so, ma ho la certezza che succederà!!!

    RispondiElimina
  3. http://www.unpassodopolaltro.it/trailer_eng.html

    a me fa venire i brividi!

    ...che sensazioni...

    RispondiElimina
  4. Una volta su sky gli ho visto vincer una gara che arrivava a Petra in Giordania(se non ricordo male), dove correvano di notte nel deserto. Pazzesco.

    RispondiElimina

Dimmi cosa ne pensi