Figli e figliastri

'Noi in economica, loro in business' Le fiorettiste contro i calciatori

Al check-in dell'Air China si sono presentate le ragazze del fioretto femminile, pronte ad imbarcarsi sul volo delle 13,30. Valentina Vezzali, Margherita Granbassi, Giovanna Trillini e Ilaria Salvatori, reduci dalla medaglia di bronzo nel torneo a squadre, si sono avvicinate al gate coi loro biglietti di classe economica, per scoprire che sullo stesso volo viaggiava la nazionale di calcio eliminata malamente dal Belgio nei quarti di finale.

Con disappunto, le fiorettiste hanno scoperto che Giovinco & C. avrebbero goduto di posti in classe business, mentre loro quattro si sarebbero arrangiate in spazi molto meno confortevoli nel lungo viaggio dalla Cina a Roma.

"Ma come, noi abbiamo vinto un oro e due bronzi e ci trattano così, mentre loro che non hanno vinto niente se ne staranno in business?" uno dei commenti più pacati.

Il Coni precisa che non ci sono trattamenti diversi: "Noi garantiamo il volo in classe economica per tutti gli atleti, poi le rispettive federazioni possono integrare il costo del biglietto per passare in business."

Commenti

  1. La cosa ha fatto pensare anche me:evidentemente il calcio, i calciatori, appartengono ad un elite in cui la propria federazione li coccola in tal modo proprio perchè appartenenti a tale categoria..fa tristezza ma è la realtà delle cose!

    RispondiElimina
  2. ke skifo rega' io sono un malato x la roma ma ste cose non le sopporto

    RispondiElimina
  3. Purtroppo la colpa è "nostra" ... seguiamo troppo il calcio!

    RispondiElimina

Posta un commento

Dimmi cosa ne pensi