BREAKING NEWS

giovedì 28 maggio 2009

Trail a Vicovaro, ovvero dei monti Lucretili


Domenica passata sono stato a fare il mio terzo trail del 2009 in sole 3 settimane, come si dice, quanno a tordi e quanno a grilli.

E' stato più impegnativo degli altri, forse i 21km, i tanti tratti al sole, il caldo che si è fatto sentire un pò, le discese tanto disconnesse, ma in fondo è stata una bella gara.
Mi spiace un po per Yogi e Luna, sopratutto per Luna (non me ne voglia Marco) che ha sofferto tanto il caldo, ma che comunque aveva sempre gli occhi innamorati verso il suo "allenatore", malgrado tutto.


La differenza di un trail rispeto ad una gara su strada, a parteil terreno ovviamente, sta anche nel fatto che in un trail devi avere sempre un occhio sulle segnaletiche del percorso.
Ci sono tratti in cui sei completamente solo, e devi stare attento alle segnalazioni sul percorso, a perdersi ci vuole veramente poco, il problema sta anche nel fatto che è difficile lasciare lo sguardo dal terreno per vedere le segnalazioni, basta mezzo secondo per mettere il piede su un bel sasso e prenderti una storta o cadere, specialmente in discesa.
Un'altra cosa dura sono le discese, non puoi lasciarti andare, perciò devi sempre frenare, cosa che su sterrato o sui sassi riesce sempre un pò male, e allora magari capita che di lunedi e martedi fai un po di riposo forzato a causa del male che hai alle anche.
Ma questo è anche il bello del trail, è un tipo di gara molto bello e molto duro.
In classifica al circuito per ora sono secondo di categoria e ottavo assoluto, vediamo col passare delle gare di riuscire a mantenere queste buone posizioni.

Foto

7 commenti :

  1. Paga qualcuno e in puro spirito trail fai passare a miglior vita l'attuale primo di categoria...
    ...dai lo so che c'avevi già pensato ;D

    RispondiElimina
  2. racconto perfetto, la gara è stata molto tecnica (pensavo di fare una passeggiata tra i boschi) e si è sentito il giorno dopo!
    bravo gianluca, hai un grande potenziale....

    RispondiElimina
  3. Stai a diventa' uno specialista...io volevo venire ma purtroppo l'infortunio e' piu' serio di quello che pensavo. Mi sono perso una bella gara.

    RispondiElimina
  4. Giancà, lo devo individuà prima però! :)

    Marco grazie, ma anche tu non scherzi

    Ezio, me l'ha detto Franco della Running che t'eri fatto male, me dispiace tanto, ma stai fermo no? Dopo passo.

    RispondiElimina
  5. Ciao Gianluca,come dice Marco racconto perfetto,io ho sofferto molto la discesa (troppo pietrame),il mio è il quarto molto faticosi ma belli.Sono tentato per il Terminillo se trovo la compagnia lo farò, soffro di vertigini e vedendo i filmati mi preoccupo un pò, alla prossima

    Ciao franco Scaramella

    RispondiElimina
  6. Ciao Franco, a dire il vero al Terminillo ci sto pensando bene, la vedo parecchio dura, ma è quello che mi spinge. Troppo bello il passaggio in vetta, devo informarmi bene sull'abbigliamento però!

    RispondiElimina

Dimmi cosa ne pensi