Alessandro e la sua prima Mezza


Alessandro un mio compagno di squadra che domenica ha corso la sua prima MezzaMaratona, belle sensazioni, mi è piaciuto talmente tanto il suo racconto che lo pubblico anche qui da me :)

Domenica ho partecipato alla mia prima mezza maratona, 21,097 Km, fino a pochi mesi fà il solo pensiero di una distanza simile non percorsa in macchina mi avrebbe fatto rabbrividire, ora l'ho fatta di corsa, certo con tempi da lumaca, ma l'ho fatta, questo è quello che conta adesso. E' stata una esperienza unica, di estrema fatica, con moltissimi dolori, principi di crampi ed un caldo incredibile, ma chilometro dopo chilometro trovavo quel pizzico di forza e motivazione che mi ha portato a tagliare il traguardo in netta solitudine ( considerato il quartultimo posto ). Non posso negare che durante il percorso ho pensato più volte "ma chi me lo ha fatto fare", tutta questa fatica quando ora potrei stare sdraiato a prendere il sole a bordo piscina.... ma come solamente un mezzo malato di mente può fare mi sono risposto da solo tutte le volte. Alla fine tirando le somme la soddisfazione di quello che stavo facendo sorpassava di gran lunga la fatica ed il dolore, e mi dava una discreta sensazione di benessere. Questa sensazione nei giorni successivi è andata via via aumentando, al punto che sono pronto per correre ancora, neanche i dolori del post gara mi hanno demoralizzato, ma anzi adesso il mio obbiettivo è quello di migliorare, di faticare ancora e ancora, per portare sempre più risultati positivi nel mio bagaglio di esperienza. Ringrazio molto mio cugino Mauro ed il Presidente dei presidenti Gianluca :o) per i consigli che mi hanno dato e per avermi spronato e convinto a partecipare a questa splendida esperienza, la 1° di molte altre.
Grazie I Runners.


P.S.
Vorrei dedicare un pensiero e questa mia esperienza a Paolo e alla sua famiglia, il podista che è venuto a mancare proprio durante questa manifestazione, non ci conoscevamo, ma eravamo e siamo tutti appassionati dello stesso sport, il mio successo lo dedico a te. Un abbraccio forte.

Alessandro

Commenti

  1. complimenti !
    adesso allenamento e divertimento..!
    ciao

    RispondiElimina
  2. Bene! Un altro infettato dal contagioso virus della corsa.

    RispondiElimina
  3. e tanti complimenti allora....
    spero sia una di tante giornate sportive che trascorrerà

    RispondiElimina
  4. Infettato dalla corsa ...ma anche dalla penna ..il passo verso un suo Blog potrebbe essere breve

    RispondiElimina
  5. Complimenti a chi ha il coraggi di cominciare e complimenti a chi come noi ormai si sono assuefatti a questa droga di sensazioni e non sono più capaci di farne senza. Ogni volta è come la prima volta e ogni volta le stesse frasi "chi me l'ha fatto fare" "mai più" ma a pochi metri dall'arrivo pensi gia alla prissima gara e a migliorare il risultato. Il sottoscritto in maratona ormai non si fa più nemmeno infastidire dal pensiero "mai più" ma pensa alla prissima volta che sarà sempre la migliore. Mmmm un pò come ....
    Bravi a NOI

    RispondiElimina
  6. X master : Aaa bello guarda che qui il tuo "conterroneo" Salvatore u pischeddu, continua a migliorare i suoi tempi. Sarà l'aria o cosa ma va come un treno. Dopo 2 mesi di stop ha fatto il personale nella mezza! Mi sa che ve dovete trasferi tutti da quel postaccio romano, in terre verdi trentine :-)

    RispondiElimina
  7. Dai Ale! Sei l'eroe del nostro gruppo di amici pigroni! (non scherzo!)

    RispondiElimina
  8. Amore mio... splendide parole!
    Sono fiera di te!
    Alla mera competizione pensiamoci dopo, ora gustiamoci il tuo successo!

    RispondiElimina
  9. A Stè occhio a Salvatour che spara na cifra de cazzate e se allena de nascosto!!!!!! Se lamenta sempre ma va come un treno!!
    Oggi e domani mia moglie sta a Bolzano, io dovevo venire ma alla fine ho rimandato a non so quando, ma di sicuro quando vengo na corsetta ce la famo!!! ....lenta, anzi lentissima però!!!
    Saluta il terrone da parte mia!!!! hihihihi!!

    RispondiElimina
  10. "la soddisfazione di quello che stavo facendo sorpassava di gran lunga la fatica ed il dolore" è la frase che mi ha colpito.
    Alessà, credo che tu hai un valore aggiunto difficile da 'trovare' ;)

    RispondiElimina
  11. Grazie mille a tutti, i vostri commenti mi fanno un immenso piacere.....
    Gara dopo gara sono sempre più fiero di aver scelto questo splendido sport, e di far parte de I Runners.. Questo è il mio valore aggiunto.... ;)
    Ciao Ale.

    RispondiElimina
  12. Grande Alessandro, hanno cominciato tutti così, con la corsa..... e col blog!

    RispondiElimina
  13. Le soddisfazioni che riceverai dalla corsa sono bellissime. Questo è uno sport che ti restituisce tutto l'impegno che ci metti. ;-)

    RispondiElimina
  14. E benvenuto allora....
    ..a quando la distanza doppia...??!?

    RispondiElimina
  15. ..Benvenuto nel tunnel
    le le le
    del di-ver-timento
    OH OH OH
    SIAMO TUTTI NEL TUNNEL
    LE LE LE
    del di-ver-timento
    oh oh oh...

    RispondiElimina
  16. Un piacere scoprire di avere un cugino come te! La corsa fa miracoli, vero Alessà?!?

    RispondiElimina
  17. Beh che dire... grazie mille... :) Nel nostro caso direi proprio di si, il miracolo è avvenuto... ;)

    Per quanto riguarda la distanza doppia non so ancora, credo di essere un pelino acerbo per affrontare una tale prova fisica, cmq mi sono imposto come obiettivo di partecipare alla maratona di Roma il prossimo anno, se ne verrà una prima ancora non lo so, vedremo!!! ;)
    Grazie ancora a tutti per i commenti e buon week-end!

    Alessandro.

    RispondiElimina

Posta un commento

Dimmi cosa ne pensi