Non son state proprio rose e fiori

(Lunedi sera ho festeggiato la 13^ maratona così)
Questa settimana:
Lunedì riposo
Martedì riposo
Mercoledì Nuoto 44 vasche da 50m alternate 1 stile 1 rana in 55min
Giovedì Corsa 36min lenta
Venerdì (oggi) Nuoto arriverò a 46 vasche
Sabato (domani) Bici 40km e Nuoto altre 40 vasche
Domenica panza all'aria! ....se è bel tempo un giro in bici però ci sta tutto!

...e la corsa?

Ieri in 36 minuti di corsa lenta ho avuto problemi col polpaccio sinistro, lo stesso che sul freedom bridge mi ha fatto fermare per quasi 2 minuti.

E già, Er parrucca non è che si è fatto proprio una passeggiata in carrozzella domenica!

Venice Marathon, vediamo il lato tecnico, ok ci provo, io che faccio un analisi tecnica della gara! Ha!

Partito con difficoltà in mezzo a gruppi di gente che viaggiava a 6 al km (pazzesco), cerco di impostare subito il ritmo a 4,40, qualcosa meno.
Un dolore sciatico che non accenna ad andarsene, ma che col passare dei km sembra svanire.
Al 15° il bicipite femorale destro torna a farsi sentire, in quel momento mi si è gelato il sangue, rallento un pò ma il dolore è costante, sembrano crampi!
Sulla mezza il dolore, basso ma continuo, non accenna ad andarsene. Il ponte traballante all'entrata del parco mi fa quasi imprecare di brutto, penso di ritirarmi.
Passo il parco e si percorre l'imbocco autostradale per il ponte, poco prima del pannello luminoso che dice 'Benvenuti a Venezia' qualcuno mi accoltella il polpaccio sinistro! Mi giro non c'è nessuno!
Altra fitta ancora più forte!
Mi fermo, credo di aver finito.
Le scarpe consumate hanno fatto il loro sporco lavoro e le mie gambe anche. Mi appoggio al guardrail e faccio stiramenti, mi esce una lacrima, faccio qualche altro stiramento e provo a ripartire.
Tragico, mi tira tutto, ma piano piano sembra che tutto tace, poi arrivo al ristoro del 35° mi fermo e bevo sali e acqua. Riparto e da li in poi tutto sembra sistemarsi, il polpaccio sta zitto, la coscia destra ormai si è rassegnata, dolorante e dolorosa, ma rassegnata, la sciatica un vecchio ricordo. Passo i ponti uno ad uno e un pò quest'anno li sento, eccome se li sento.
Il resto è ormai noto.

Carbogel presi al 12° 22° 30° e mezzo al 38°
Una cosa mi ha fatto pensare tanto.
Quando mi sono fermato a fare stretching sul ponte non avevo il fiatone, i battiti stavano a 165.

Basta con le lunghe distanze, quest'anno mi sono levato parecchie soddisfazioni.
Ho voglia ancora di far altre maratone, credo di poterne rifare altre due prima di fine anno sempre in 3:23 ci ho preso gusto.
Era l'obiettivo di tanto tempo fa, quello di alzarmi la mattina con la consapevolezza di fare una maratona senza pensieri!
Ma ora stop, recupero bene, e voglio cominciare a fare un pò di potenziamento, anche con esercizi in palestra, una cosa che non ho mai fatto, lo dimostrano tutti sti dolori 'meccanici' che ho avuto durante la corsa, vuol dire che ciò il motore de na bmw co la scocca de un 126.
Fino a Gennaio così, poi vediamo.




Commenti

  1. Tanto potenziamento anche per me, Gianlu, che ho il motore di una 126 su una scocca di un sulky...
    E tanto, tanto, tanto stretching che non ho mai fatto (e che suppongo mi sia costata Carpi!).
    Buona ripresa, parruccone! :D

    RispondiElimina
  2. ma dillo che le vasche de nuoto so' de 5 metri!
    ma hai per natura le f.cardio accelerate? se no, 165 durante la mara so' troppe.
    luciano er califfo.

    RispondiElimina
  3. Fat solitamente io preferisco fare 1 km in meno in allenamento e fare 4 minuti in più di stretching. Grazie e buona ripresa anche a te baffò! :D

    Lucià a VE so partito da 144 in crescendo fino alla fine a 168. Media finale a 161.
    Perchè sò alte?
    Ricordate pure che so na mezza pippa! :D

    RispondiElimina
  4. Ciao!
    scusa se ti disturbo ancora...
    riprendo la mia domanda sul trasporto dei gel....

    mi hai detto che li attacchi con le spille da balia sulla "cucitura", giusto?

    ma poi, come fai durante l'atto della corsa a sganciare la punta della spilla e prendere il gel senza incasinarti??
    non ti danno noia attaccati al pantaloncino?
    non sballonzolano??
    attaccati sulo in un punto??

    grazie ancora e scusa,
    ciao,
    marco

    RispondiElimina
  5. Marco si le attacco con la spilla da balia, le prime volte nello staccarlo mi sono punto, ma facendo un pò di pratica poi anche in corsa lo ritengo il metodo più pratico per ora.
    Non danno noia perche li metti esternamente e per non farli sballonzolare troppo devi agganciarli non in punta ma un po sotto la parte dove va strappato, e poi sopra ci metti la canotta.
    Si attaccati solo in un punto.
    Un altra soluzione se porti i manicotti e metterli dentro il manicotto
    Stai preparando qualche maratona?

    RispondiElimina
  6. così per gioco, dopo i miei, sono andato a vedermi i video di qualche amico su tds.... ritmo a parte, ne ho notati persino di più goffi del sottoscritto! ;)
    tu non rientri tra questi, ma mi sono riconosciuto in molti particolari: per cominciare prenditi i booster, fanno miracoli per i polpacci! poi verrebbe naturale suggerirti di limitare le mara a max 2 l'anno (soprattutto per la sciatica), ma questo è un parere sin troppo appassionato....

    RispondiElimina
  7. Marco ho cominciato a curare lo stile della corsa qualche anno fa, non è che ne sia uscito un capolavoro ma ho fatto grandi passi devo dire!
    I booster li prenoto per il prossimo anno, ne parlano tutti bene.
    Le maratone, se non avessi sti acciacchi oggi mi segnerei a Firenze e a Reggio Emilia, ma ancora non posso farlo.

    RispondiElimina
  8. Ciao,
    grazie della risposta velocissima...

    teoricamente sto preparando Roma 2011...la mia prima maratona (se ci riesco!!!)

    per ora mi sono sempre portato con me non i GEL, bensì l'enervitene...(sacchettino più grandicello) all'interno dei pantaloncini...ma ogni tanto si sposta e mi rompe le b...

    volevo provare i gel e vedendo la tua spiegazione direi che ci può stare e sicuramente proverò...

    ma i gel fanno così schifo??

    proverò e ti faccio sapere,

    intanto grazie,
    marco

    RispondiElimina
  9. Marco allora vedi di continuare a seguirci così a Roma ci si incontra, anche per darti tanti consigli INutili sulla gara! :)
    I gel provane diversi gusti, a me per esempio fa quasi vomitare quello al gusto limone, poi è meglio prenderli prima del ristoro dove c'è acqua.
    A presto allora!

    RispondiElimina
  10. O cavolo!
    VE è stata la 13^ maratona non la 12^!
    Me sto a 'nvecchià! Correggo la didascalia della foto! :(

    RispondiElimina
  11. Attaccati con la spilla da balia... non male come idea, domenica mi sparo un bel over35K, e proverò questa soluzione! Grazie vecio!

    RispondiElimina
  12. Fossi al posto tuo sarei più che soddisfatto del tempo finale, visto l'andamento della gara. Comunque tutto bene, no?

    RispondiElimina
  13. Karim occhio quando infili l'ago! ;)

    Giancà non li avessi sti acciacchi le farei, me vojo bene però!

    Daniè soddisfattissimo! Dal post precedente sembrava però fosse andato tutto bello e liscio, volevo solo dire che alla fine gli acciacchi ci sono stati altrochè, e la soddisfazione è raddoppiata. Tutto ok grazie! ;)

    RispondiElimina
  14. Quoto Yò , diventa sempre più saggio.

    RispondiElimina
  15. mmazza che si bello con la parrucca master... n'amore...

    Due maratone vicine qualche segno lo lasciano, a volte anche una sola! Te lo sei fatto fare un massaggio di scarico in questi giorni dopo venezia? Aiuta parecchio, e fossi in te alternerei le gare, le distanze, limitando a 2 le maratone all'anno. Poi, degustibus

    RispondiElimina
  16. concordo sul suggerimento di Yogi i booster aiutano molto soprattutto sulle distanze lunghe, lavori di qualità e mettiamoci pure i collinari!

    RispondiElimina
  17. Decisione saggia !....vai di potenziamento !

    RispondiElimina
  18. Grande Gianluca!Lungo una maratona ogni minimo dolore diventa subito paranoia pura!Ma alla fine sei riuscito a fare un ottimo tempo!

    RispondiElimina
  19. Ciao Gianluca, intanto buona ripresa, vorrei che mi dessi un consiglio. Come hai letto nel blog sto pensando (anzi ho già preso ferie per quel giorno) di partecipare alla mezza di Fiumicino il 14 novembre. Ora che devo fare, viosto che ho ripreso sta settimana? Lo faccio un lunghetto o lascio stare e la corro con quello che ho in corpo? Che mi consigli di fare?

    RispondiElimina
  20. Riguardo ai gel e spille varie, io nella mia prima maratona ho usato gli Enervitene in gel all'arancia, sono tre anni che li uso (ne prendevo uno solo nella mezza); a Pescara ne ho portati due, uno nel taschino dei calzoncini, il secondo nel portachiavi da polso che vendono al decathlon per pochi euro, ci ho messo pure la chiave della macchina e non ho avuto alcun fastidio.

    RispondiElimina
  21. Sei partito per Berlino che eri na chiavica piena di dolori, dopo poche settimane ti spari pure Venezia e ti meravigli dei dolori? Comunque bella tenuta. Per favore non ti comprare le calze per la flebite, dio mi non si possono vedere.
    Ora fermati, recupera e potenzia, altre due maratone potrebbero costarti uno stop.

    RispondiElimina
  22. Frà, Yò saggio ...haaahahhaahaha!!!

    Oliver, non dal fisio però! ;)

    Tosto collinari non mancano, lavori di qualità anche!

    RispondiElimina
  23. Diego speriamo che non me scoccio!

    Albè grazie, la prossima ce la famo insieme però! ;)

    RispondiElimina
  24. Maurì di lunghi ne hai abbastanza sulle gambe, ti consiglio qualche lavoretto sui 2000 1500 senza spremerti troppo però e poi a Fiumicino vai a fare il pb di sicuro!
    ...non ancora il migliore, ma sarà un buon fine anno vedrai!
    Ci vediamo lì allora! ;)

    RispondiElimina
  25. Squonimo, grazie, ma le due maratone ho solo voglia di farle,,ma non le farò come ho già detto.
    Sono diversi i pensieri sui booster, e come ogni cosa (per quel che mi riguarda) non posso altro che dire che bisogna provarli prima di tutto. Comunque non mi hanno mai convinto tanto, ma mai dire mai ;)

    RispondiElimina
  26. vai così presidè, ormai nn ti ferma + nessuno! Hai raggiunto la giusta maturità sportivo/agonistico/amatoriale :D

    RispondiElimina
  27. decisione saggia ,lasciare da perte i lunghi per potenziare i muscoli , il nuoto ottimo ... complimenti per i capelli ..... ah ah ha

    RispondiElimina
  28. BENE COSI', PRENDITI UN MERITATO RIPOSO, ANCHE SE CONVINGERSI E' DIFFICILE, CIAO E COMPLIMENTI.

    RispondiElimina
  29. Battè forse un nuovo livello, ma ne ho ancora di strada da fare! ;)

    Lello hai visto che risultati! Altro che Cesare Ragazzi!!!

    Domenico grazie! Infatti è già finito, ma gaoduto tutto! ;)

    RispondiElimina
  30. ed io che pensavo di essere ridicolo col cappello da panda...
    grandissimo!!!

    RispondiElimina

Posta un commento

Dimmi cosa ne pensi