In apparenza nuvoloso, ma se cambia il punto di vista allora tutto cambia

Non tutte le giornate sono sempre belle, non tutti gli allenamenti vanno sempre come vorremmo, non sempre la vita scorre serena.
Passo momenti che mi sento sulla vetta più alta del mondo, dove si può ammirare il panorama più bello in assoluto e ti senti al di sopra di tutto e tutti, e momenti che su quella stessa vetta si vedono solo le nuvole, sei solo tu e il resto del cielo, mentre il mondo di sotto vive la sua vita.
Non è un gran periodo questo, la situazione di più amici che se la passano male, o per lo meno non stanno passando una vita serena, mi fa pensare, a volte troppo, ma questo è un bene.
Preso spesso dalle molte attrazioni e distrazioni della vita di oggi passano in secondo piano quelle che sono le cose veramente importanti.
Oggi farò fatica di nuovo a prendere sonno, la sera nella calma e nel silenzio la mente viaggia, le pagine del libro che leggo vengono lette e sfogliate senza che la testa comprenda effettivamente il senso delle tante parole scritte che io cerco in qualche modo di mettere in ordine per dargli il giusto senso.
La vita va vissuta intensamente giorno per giorno, cercando di apprezzare quello che ci viene dato oggi, ricordare le cose belle e brutte di ieri e lasciare che il domani arrivi di nuovo.
Dopo il quarto bicchiere di grappa la verità scorre veloce sulla tastiera, vorrei parlare dei miei primi 12 giorni consecutivi di allenamenti, del mio nuovo record sui 100m in piscina, della mia nuova sella, del mio vino preferito, del quasi goal di Lorenzo a calcio, del pensiero che dedico ogni giorno a Maddalena, Marina, Mimmo, Simone e Andrea, della gioia che provo quando rientro dal lavoro e mio figlio apre la porta abbracciandomi, degli sguardi che dopo 23anni mi scambio con mia moglie, dei... no, quelli me li tengo per me, della gente che prima salutavo quasi indifferentemente e che da un pò di tempo saluto come se fossero amici d'infanzia, dei rancori che stanno diventando ottimi spunti per capire le persone, delle cazzate dette al telefono con gli amici, di Pescara, della voglia che ho di stare a piedi nudi su quella cazzo di spiaggia con la muta la cuffia e gli occhialetti in attesa di sentire quella cazzo di sirena suonare e partire finalmente dopo 364 giorni per finire quella cazzo di gara, di correre Domenica prossima la 3Comuni con i brutti ceffi della mia squadra, che ieri mi sono mancati, che non vedo l'ora che arrivi venerdì sera, che la vita è bella, che ne abbiamo una e che dobbiamo ringraziare Dio o chi per lui se siamo arrivati oggi a leggere tutte queste stronzate che per me sono importanti.
Domani è il compleanno di Lorenzo.
Sono il papà più contento del mondo.

Commenti

  1. stai a rota, fratè... drogato di vita! ;D

    RispondiElimina
  2. Tanti auguri a Lorenzo! ..per il resto,meritiamocela e godiamocela,finché si può... ;)

    RispondiElimina
  3. belle parole Master...godi ogni momento e...augoroni al giovine Lorenzo ;)

    RispondiElimina
  4. Auguri a tuo figlio e domenica se interessa e se non hai fretta io sono pace-maker a 5 al km... ke se famo 2 chiacchiere

    RispondiElimina
  5. davvero un belle parole che mettono serenità!
    dajè gianlù che pensare bene porta sempre bene

    RispondiElimina
  6. Uno dei più bei pensieri mai letti sul web. Siamo sempre di corsa e quando vogliamo fermarci per pensare i pensieri si susseguono vorticosamente e non ci fanno dormire... BellaMaster, auguri al tuo piccolo!

    RispondiElimina
  7. Auguri per Lorenzo, ci vediamo venerdi.

    RispondiElimina
  8. Auguri per Lorenzo, e speriamo sia preso dalla mamma :D

    (scherzo, eh ;) )

    RispondiElimina
  9. bel post master godiamoci ogni attimo della nostra vita....
    auguroni a lorenzo

    RispondiElimina
  10. Capita anche a me....però più che diventare triste divento "agitato"...
    A volte, per seguire il tuo discorso, quando mi rendo conto di quello che ho mi sento come in colpa nei confronti di chi ha meno di me....

    RispondiElimina
  11. dimenticavo: auguri al pargolo!!

    RispondiElimina
  12. Auguroni a tuo figlio, i tuoi pensieri si accomunano a quelli di tante persone, positivi o negativi che siano ma secondo me vivere i nostri bambini il più possibile è la cosa più importante di tutto....in un attimo volano via per la loro strada...lo so, è la vita ed giusto così.
    Saluti.

    RispondiElimina
  13. Auguroni a Lorenzo... che effetto m'ha fatto vederlo cosi' cresciuto da l'ultima volta, che lo vidi in carrozzino.
    Con 'sto post hai superato quell'altro... e dico tanto...
    Di' la verita' : te sei fatto na' pagnottella ripiena di Ungaretti e Leopardi...!!! ^___^

    RispondiElimina
  14. beh intanto avere intorno una che si chiama lorenzo..non ha prezzo..pero' parli sempre di pescara ehehehehe

    RispondiElimina
  15. Yò è un periodaccio, ci vuole un pò di ottimismo :)

    Andrè grazie, parole sante le tue :)

    Alè grazie, lo farò!

    Giancà grazie, domenica 5al km va bene, ma sto periodo è cominciato un pò di stanchezza, vediamo, al massimo te mollo al salitone

    Stè è vero, pensare bene fa bene :)

    Bigo grazie, quando c'è calma intorno la mente vola, a volte preferisco avere la confusione intorno per distrarmi

    Franco grazie, a dopodomani

    Bruno grazie, fortunatamente si, ha preso di lei, e non scherzo!! :D

    Lello grazie :)

    Mauro ognuno ha i suoi pensieri, piccoli o grandi che siano Grazie :)

    Corrà grazie, giusto ieri a mio figlio dicevo che potrà andarsene a vivere da solo o sposarsi quando avrà 40anni circa... non ti dico la risposta :D

    Bucci grazie, cresce ancora a vista d'occhio come noi invecchiamo purtroppo. Eran na pagnottella con salsiccia formaggio e radicchio a dire il vero :D

    Bress avete un grande nome, ed è un pazzo come te! ...ho scritto Pescara? ...mi sarò sbagliato!! :P

    RispondiElimina
  16. Anche la giornata più di merda dura sempre 24 ore, il periodaccio passerà, portando i suoi cambiamenti, magari miglioramenti inaspettati e passerà. Ma hai scritto cose giuste e vere, la vita reale spesso ci sfugge di mano. Mai mollare (nella vita ovvio)

    RispondiElimina
  17. Oliver è vero, sempre 24 sono, e poi niente è per sempre :)

    RispondiElimina

Posta un commento

Dimmi cosa ne pensi