mercoledì 1 febbraio 2012

Intervista* a sorpresa

I: E' tanto che aspetta?
M: No guardi, sono circa 7 mesi, e devono passare ancora 5 mesi prima di rimettermi la muta e provare di nuovo il gusto di sbracciare un pò sulla testa e sulla schiena di altra gente
I: Ma perchè lei prova gusto a menare agli altri?
M: No, scherziamo, ma quando ti trovi nella tonnara è divertente dare e prendere botte, meglio darle però visto che comunque è inevitabile prenderle
I: Ma che cos'ha di particolare questo sport rispetto alla corsa?
M: Cominciamo col dire che comunque è uno sport dove si corre, e quello è fondamentale. Non ho mai pensato ad esempio, a partecipare a gare di ciclismo, o ancor peggio di nuoto, non mi da stimoli, e comunque mai dire mai, una granfondo mi piacerebbe farla, non lo nego.
I: Ha qualcosa di magico allora?
M: Magico no, forse, bo, ma quello che più mi attrae dal triathlon è il momento esatto in cui finisci una frazione, entri nella ZC e cominci l'altra frazione, quei pochi minuti sono quelli più intensi, quelli più belli.
Correre con la muta alla vita, litigare con i piedi cercando di sfilartela il prima possibile, arrivare alla bici e mettere il casco gli occhiali le scarpe, prenderla e accompagnarla a mano, come una signora al ballo, fino alla riga da dove puoi cominciare a pedalare, e quando rientri, che scendi al volo dalla bici, se sei capace, io no, riporti al suo posto la bici, infili le scarpe, metti il cappello e comincio a fare quello che mi piace di più, correre. Questo è quello che veramente mi piace fare.
I: E qualcosa che non ti piace c'è?
M: Si, c'è solo una cosa che non mi piace del triathlon, ed è aspettare. Il nostro clima purtroppo, o per fortuna, ci permette di gareggiare solo per 5 mesi l'anno, e in questi 5 mesi, almeno nella mia regione, le gare sono veramente poche
I: Cosa consigli a chi vuole avvicinarsi a questo sport?
M: Dico quello che hanno detto a me, nella vita si fa tutto, basta solo volerlo.
L'ostacolo più grande di questo sport è il nuoto prima di tutto, ci possiamo improvvisare ciclisti o podisti, quando sei stanco ti fermi se vuoi, ma quando sei in acqua o nuoti o nuoti, non ci sono scelte. Ho visto gente però nuotare a dorso a Pescara, a rana, gente che comunque è arrivata al traguardo, soddisfatta contenta e orgogliosa di se.
I: Ma parli sempre di Pescara?
M: No, parlo solo di Pescara


*Questa intervista è stata fatta da una persona sconosciuta, ed è la stessa persona che ha risposto alle domande. Ogni riferimento a fatti o persone non è da ritenersi puramente casuale
Share:

18 commenti:

  1. e per finire, caro il nostro triathleta, si faccia una domanda e si dia una risposta...

    buonanotte, amici della notte! GM

    RispondiElimina
  2. che dire...pensare che 1 anno e mezzo fà mi dicevi che tu in bici saresti andato solo con una poltrona al posto del seggiolino...bah! come cambiano le vedute...saranno i 40 che si avvicinano??

    RispondiElimina
  3. Yò chi sarebbe GM Guglielmo Marconi? :)
    Vuoi dire Marzullo? Naaa, non ho la sua colta chioma!!!

    Ciccio oggi 37e43 sui 1900 in acqua, occhio! ;)

    RispondiElimina
  4. Dopo il 6/2012 farò di tutto per far si che non ne parli +

    RispondiElimina
  5. mi par di capire che il triathlon abbia forti ripercussioni sull'equilibrio psichico.. ;-D

    RispondiElimina
  6. evviva la tonnaraaaaaaaa!!! Uomo, per caso hai cambiato marca di integratori????

    RispondiElimina
  7. è una malattia...il triathlon è una malattia....l'ho sempre detto, una volta che ti prende non ti lascia più :)

    RispondiElimina
  8. ..ma invece del tonno, perche' non ti fai largo facendo lo sgombro ?!?!?!
    ahahahahahahahah

    RispondiElimina
  9. Prova a fermarti in una gran fondo a 3 miglia dalla costa... forse passa Schettino a tirarti su!

    RispondiElimina
  10. Giancà lo spero

    Maurì ogni tanto fanno bene allo spirito :)

    Poli molto forti!! :D

    RispondiElimina
  11. Guzzo sempre quelli uomo, ho ripreso qualche proteina aggiuntiva, sarà quella??

    Alè tutta colpa tua! ;)

    Bucci ma com'è andata a Torino??

    RispondiElimina
  12. Alessà ho i miei dubbi purtroppo, non sono moldavo e non ho neanche le tette!!

    RispondiElimina
  13. l'ultima domanda è spettacolare (anzi, l'ultima risposta!)

    a settembre un mio amico organizza una granfondo a tivoli, possiamo esordire insieme a quella!

    RispondiElimina
  14. tonnara? ma allora vattene ai concerti punk sotto il palco.
    ma la sella della bici... si sfila spesso?
    luciano er califfo.

    RispondiElimina
  15. ho letto che forse te ne vai da RB a farti 25km di lungo... in caso m'aggrego! fatemi sapere, thx

    RispondiElimina
  16. ..e cmq, rispondo al post: mitica risposta di RB :D :D :D

    RispondiElimina
  17. Stè possiamo provarci, perchè no!

    Lucià fortunatamente mai sfilata fino ad ora!

    Battè mitica si, ma i miti lo sappiamo cosa sono ;)

    RispondiElimina

Dimmi cosa ne pensi