BREAKING NEWS

mercoledì 9 maggio 2012

Se lo scopo è chiaro, bene, se non è chiaro, male

Che bei ragazzi!
Mi ritrovo a quasi 40 anni ad avere un fisico più decente, o meglio prestante, di quando ne avevo 20, tranne per la panzetta e due piccole maniglie dell'amore, ma quelle credo non se ne vadano più, non si può aver sempre tutto dalla vita.
I giorni passano e fortunatamente invecchiamo, e più passano veloci meno ci rendiamo conto di quante cose belle ci sfuggono, un pò come quando ho corso le maratone nelle quali cercavo la prestazione, veloce (per me ovviamente) senza prestare la minima attenzione alle bellezze intorno. Successivamente ti rendi conto di aver fatto una cavolata, anche se hai raggiunto il tuo obiettivo.
Contrariamente a tutto questo, negli ultimi mesi ho trascorso i (335) giorni molto lentamente, e devo dire che in fondo non mi è dispiaciuta la cosa.
L'aver trascorso le vacanze estive senza fare neanche una corsetta (una mi pare di ricordarla però, una in 15giorni), la preparazione per la maratona di Pisa che mi ha impegnato per 3 mesi, le vacanze di Natale, la Miguel saltata per lo squarau, la 3 Comuni con Yò, la neve, la RomaOstia, i Puffi a Roma, Vico, 11 mesi insomma vissuti bene, con attenzione.
Mi limito allo sport, tralascio il resto per il vostro bene.
Talmente tanta attenzione che giusto ieri mi sono candidato e iscritto come partecipante alla Race for the Cure del 20 Maggio, 5km al centro della capitale, e giusto oggi ho inviato la mail di conferma per lo sprint di Trevignano, sempre il 20 Maggio.
Ho sempre immaginato il cervello come un mobile con infiniti cassetti, di tanto in tanto qualche vecchio cassetto si riapre facendo riaffiorare i bei momenti passati, cose che col tempo dimentichi, ma che in un attimo ricordi come fosse ieri.
Il mio mobile in questi giorni credo si sia rovesciato, i cassetti tutti aperti e i ricordi si sono mischiati con le cose da fare, insomma il caos regna nella mia scatola cranica.
Il post stesso comincia con un discorso che non ha un filo logico, parole che si susseguono apparentemente con un senso, ma che in realtà un senso non ce l'hanno.
Non mi stupisco allora se vado in piscina e dimentico costume accapatoio e ciabatte, se esco di casa per andare al lavoro e lascio la borsa del lavoro a casa, se mi iscrivo a due gare lo stesso giorno e alla stessa ora.
In questi giorni mi ritirerò in meditazione, una candela, un tozzo di pane, una fiasca di vono rosso e tovaglia a quadri rossi e bianchi, vado alla ricerca della ragione e a sistemare un pò i cassetti, anche perchè tra un mese non vorrei andare in spiaggia con la bici, farmi 90km con le Adidas e correre 21km con la muta!
Fase ZEN attivata


26 commenti :

  1. Ottimo allenamento il ritiro meditativo!
    Sappi che non sei l'unico a mischiare i cassetti del cervello.
    Io oggi ho lasciato la fascia cardio a casetta...
    Dai -31 !!

    RispondiElimina
  2. ormai master ce lo siamo giocato!

    RispondiElimina
  3. Mario grazie, un po confuso ma chiaro! Namastè!

    Pietro ma tu 'vivi' solo su G+? Bello il posto per il ritiro zen vero? ;)

    Nino da mo che ve lo siete giocato!

    RispondiElimina
  4. Giancà 31 giorni utili per fare ancora meglio, ma per me può andar bene anche così a sto punto

    RispondiElimina
  5. Gianlù non è poi così grave! Lo sarebbe stato di più se uscivi di casa per andare al lavoro stando in costume e con l'accappatoio sotto braccio, magari con le scarpe ai piedi IHIHIHIHIHI

    RispondiElimina
  6. Io ne praticamente 42 e i pensieri sono più o meno gli stessi , abbiamo troppa voglia di VIVERE e non di stare al bar a morire magari giocando a carte tutta la sera...
    Bene così master e continua a prepararti bene , non ti accontentare!!!!

    RispondiElimina
  7. basta che non ti iscrivi due volte alla stessa gara :) eh he he ... mi stai diventando sempre più saggio!
    ps. è senz'altro una cosa positiva

    RispondiElimina
  8. ricordati che tra 31 giorni hai un impegno!!!!!!!!!
    bel post .a volte ci soffermiamo su tempi , personali ma non pensiamo a quanto e' bello il nostro sport , gareggiare e vedere citta' e posti nuovi , conoscere gente nuova , correre all'alba o al tramonto , in riva al mare o in alta montagna... ecc ecc ..........QUESTO E'IL BELLO DELLO SPORT

    RispondiElimina
  9. Bel post! Ogni tanto il cervello sfarfalla, ma non credo sia grave, capita anche ai migliori e quindi a tutti!
    vedrai che l'adrenalina metterà tutto in ordine!

    RispondiElimina
  10. a pescara non provare a nuotare per 21 km, pedalare per 1900 m, e correre x 90km. porteresti schiattare!

    RispondiElimina
  11. lo sport è solo un modo per meditare, in fondo, visto che almeno correndo s'interrompe il flusso dei pensieri.... ma poi c'è il blog! :)

    RispondiElimina
  12. Battè, vedrai che un giorno o l'atro... :D

    Corrà non mi accontenterò, sempre se il tempo a disposizione me lo permette :) Grazie!

    Tosto saggio o no sempre positivo penso ;)

    RispondiElimina
  13. Lello grazie, ogni tanto dobbiamo correre con la mente libera, fa molto bene a livello mentale

    Luì ne sono sicuro anch'io, comincia a farsi sentire, finalmente :)

    Alessà fare un breve momento zen prima della partenza, voglio tornare a casa il giorno dopo!

    RispondiElimina
  14. Yò mentre correvo l'altro giorno ho riflettuto assai, in questi 15 giorni di pausa-blog ho fatto due post ma non li ho pubblicati, il flusso si interrompe anche sul blog a volte :)

    RispondiElimina
  15. Mi vien voglia solo di scrivere bravo bravo bravo e di chiederti a che corso partecipa la signorina che fa ZEN... :-)

    RispondiElimina
  16. pensavo che stessi messo male a invece....peggio!!
    :-)

    RispondiElimina
  17. non è che ci voglia sempre un filo logico: se fossimo perfettamente logici e razionali magari non faremmo quello che facciamo, che ci entusiasma e che alla fine ci fa' stare bene (e che ci regala una splendida silhouette.. altro che prova costume!! ah ah!)
    però una sistemata ai cassetti non fa' mai male, dovrei farlo anche io.. i cassetti quelli veri, però!
    :D

    RispondiElimina
  18. Luca troppo buono, la signorina purtroppo è occupata con me, tutti i suoi corsi zen sono già prenotati!! :D

    Mauro credimi, sto molto peggio di quello che scrivo!

    Semper cara, hai ragione, se mi fermo a pensare un attimo su quello che facciamo, direi che di logica ne abbiamo ben poca!
    Co sta stagione, oggi fa caldo domani torna il freddo, come fai a sistemarli i cassetti! :)

    RispondiElimina
  19. in realtà c'hai una serenità che ti fa superare qualsiasi difficoltà
    non te lo devo dire io, ma quando riesci ad affrontare gare apprezzando al meglio compagnia, paesaggio e pubblico, senza preoccuparti del cronometro, non potrai MAI fallire
    daje uomo!

    RispondiElimina
  20. Fermo restando che scambierei la tua panzetta e le tue manigliette con il mio salvagente (lol), una domanda che c'azzecca poco: tutte queste gare sono autorizzate Fidal?
    Lo chiedo perchè qui in Calabria, a quanto pare, se nn c'è il placet della Fidal i tesserati non possono partecipare... Ci sto capendo ben poco :-S

    RispondiElimina
  21. Stè molto sereno arriverò, ma anche agguerrito partirò! ;)

    Brù me ne fotto altamente delle 'leggi' federali se dicono quello che tu dici, mi rincorresero pure durante la gara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Più che altro "pare" che ci siano minacce di squalifica, alcuni hanno ricevuto richiami scritti.
      Comunque hai ragione: ce ne fottiamo, tanto corriamo per la vita, mica per la Fidal :)

      Elimina
    2. Ricordati di tenere gli occhialini del nuoto durante la frazione in bici :DDD (Sposo in pieno il tuo periodo Zen)

      Elimina
  22. Bruno infatti, lo sanno che se tirano troppo la corda... ;)

    BellaBì e anhce la cuffia sotto al casco, potrebbe essere una buona idea! :D

    RispondiElimina

Dimmi cosa ne pensi