Whatever it takes

Nel lontano 2008 ho avuto una contrattura al polpaccio durante la preparazione della London Marathon, nonostante tutto riuscii a terminare la gara con un personale.
Nel recente 2013 lo stesso polpaccio, o meglio il ginocchio, mi ha dato noie durante la preparazione della Firenze Marathon, nonostante tutto anche qui ho portato a casa la gara con un tempo (attualmente) migliore di sempre.
Correre solamente e per tanti km mi ha riportato dopo 5 anni all'infortunio, alternare alla corsa il nuoto e la bici mi ha aiutato a non stressare troppo le varie parti del corpo che la corsa mette a dura prova, schiena, ginocchi, polpacci... per questo è giunto il momento di ricominciare a far le cose per bene.

Arriva la nuova stagione, anche se i presupposti non sono dei migliori non sto qui ad elencare tutte le sfortune del cazzo che il 2014 mi ha gentilmente regalato e continua a regalarmi.
Non bastano allenamenti saltati o ginocchi fatiscenti o CDS o fallimenti a fermarmi, ho una strada da percorrere, niente e nessuno mi impedirà di percorrerla fino al 6 Luglio.
Ho solo due certezze nella vita, la mia famiglia e i miei obiettivi.

Commenti

  1. l'asse37 é il primo di giugno!! no il 6 di luglio ;-)

    RispondiElimina
  2. Marco me stai a mette pressione! Non vale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vai tranquillo che vinci facile.....

      Elimina
  3. sulla tua famiglia non metto bocca ma sui tuoi obiettivi pare che mantieni le promesse.. ;) daje Gianlu'

    RispondiElimina
  4. Quella maglietta la dice lunga sul tuo valore..caro il mio Ironmaster;-)

    RispondiElimina
  5. il primo giugno non gareggio più, mi compro coca cola e pop corn e mi piazzo sull'asse

    RispondiElimina
  6. Azz! Mi hai dato una super carica!!! Buongiorno Master e mantieni sempre questa determinazione

    RispondiElimina
  7. Se e la pressione che vuoi, mancano 9 settimane

    RispondiElimina
  8. "Alternare alla corsa il nuoto e la bici mi ha aiutato a non stressare troppo le varie parti del corpo che la corsa mette a dura prova".

    Sai che stavo facendo proprio questa considerazione, in questi giorni? Ancora non so se i risultati saranno quelli sperati, un bilancio lo farò a fine anno, ma per adesso la tua regola (che ormai è anche mia) mi sta facendo soffrire meno e andare più forte.

    RispondiElimina
  9. Vamos!!! Sarà un grande 2014!! dai dai!!

    RispondiElimina
  10. Eistono solo tre grandi cose al mondo, il cielo, la montagna e una persona motivata... e cazzo se siamo grandi!

    RispondiElimina

Posta un commento

Dimmi cosa ne pensi