lunedì 9 novembre 2015

Una domenica di sport

Una domenica di sport, iniziata con la mezza di Fiumicino. Una gara ben organizzata, con segnaletica dei km sfiorante la perfezione, buon ristoro e the caldo prima e dopo la partenza.
Corro con le Mizuno, l'ultimo lungo di 30km di domenica scorsa fatto con le vecchie Brooks mi ha lasciato troppo il segno, non al piede (come avevo paura) ma per le mie gambe, sono scarpe troppo consumate per tutti quei km.
Dunque sembra che la fascite sia passata, ma i km non ci sono e infatti anche la mezza la finisco con fatica, non per il ritmo quasi perfetto, ma per la stanchezza che ho a fine gara sulle gambe.
Mancano i km e forse potrei anche pensare a fare il bis con Sabaudia, insieme al mio compagno di merende, ma forse quella che manca è la voglia, vediamo dopo Verona.

Prosegue la domenica con un motomondiale ormai triste da vedere. Sono solo due anni che lo seguo assiduamente, non sono un motociclista, non ci capisco niente, ma una cosa è sicura, Marquez dovrebbe vergognarsi.

A seguire un derby già iniziato a causa delle tante interviste a fine MotoGP. Non seguo più il calcio, anche se quest'anno la Roma è in "Cèmpiòns", il derby però lo vedo, come vedo un bambino di circa 6 anni con la maglia della Roma che fa il doppio dito medio.

Non è questo lo sport che mi piace.

Fortunatamente ci pensa il mio amico Yò a mandarmi un bel ricordo di quest giornata, io la sòra Assunta e la fija della sòra Assunta!
Share:

11 commenti:

  1. Secondo me fai il colpaccio a Verona: la tanta umiltà ti porterà lontano!
    Io pago il weekend polacco con meteo estivo trovato al ritorno... vacce a capì!
    Spero di nn pagare dazio e riuscire a divertirmi, il time finale sarà il risultato di tutto ciò!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma quale colpaccio... vado per la mezza alla fine

      Elimina
  2. a vr avrai tifose altrettanto entusiaste che t'aspetteranno al traguardo: sarà un successo.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. devo preparare le foto per gli autografi

      Elimina
  3. Concordo, anch'io dopo aver iniziato a "frequentare" altri sport, non sono più riuscito a tollerare certi comportamenti tipici del gioco calcio. Come hai fatto a guarire dalla fascite? Sono a un mese da Reggio Emilia e sento un dolore persistente alla pianta del piede destro :-(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Luca sicuramente sono stati i pochi km settimanali, mediamente ne ho fatti 30 a settimana, arnica e massaggi sera e mattino. Un lieve dolore c'è ancora, ma subito dopo la corsa non fa più male come prima

      Elimina
  4. Sono contento che sia passata la fascite plantare,a Verona capirai tu cosa fgare man mano che correrai la maratona,di sicuro c'è che ci vedremo al traguardo dove ti aspetterò con una buona birra.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Kikko me sa che sta birra te la faccio trovare io al traguardo ;)

      Elimina
  5. e non dimenticare la parrucca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'idea c'era, ma per la mezza erparrucca non la mette ;)

      Elimina
  6. Master , dajeee, sei troppo saggio, prendila come viene , lo spirito della corsa è questo, ( dispiace non esserci).

    RispondiElimina

Dimmi cosa ne pensi