martedì 25 febbraio 2014

Un combinato che forgia

Non scrivo da tanto, e potrei scrivere di tante cose, ma ho voglia di ricordare che le passioni non vanno e vengono come il freddo e il caldo, le passioni vengono dal cuore, e nessuno può fartele "passare" o "aumentare", o ce l'hai o non ce l'hai.
Metto passione nello sport come la metto nel lavoro, quando ridipingo una stanza, quando lavoro al pc, quando corro, quando faccio quello che mi piace fare e anche quando faccio quello che devo fare.
Ma questo è un blog di corsa, e oggi, visto che è iniziata una giornata molto pesante, voglio tornare a parlare della cosa che più mi piace fare, allenarmi.
Domenica per la prima volta dopo parecchio, ho riprovato la sensazione di un combinato. Scendere dalla bici e cominciare a correre ha un qualcosa di piacevole che si trasforma in energia subito dopo i primi passi.
Sceso dalla bici dopo centocinquanta km metto le scarpe la maglia il cappello e parto. Le gambe riconoscono subito il movimento, il ginocchio destro, come sempre, nel combinato parla, in salita si parte e sta cosa non gli piace mai. Poi tutto passa. Devo fare solo venti minuti, ma nella testa penso di doverne fare molti di più, almeno tanti quanti ne occorrano per fare quarantadue chilometri, e la cosa non mi spaventa.
Sono consapevole però che ancora non ho nelle gambe questo sforzo, ma ci arriverò, ancora una volta, dopo tanti sacrifici e gocce di sudore e ritardi e assenze ingiustificate e commenti inopportuni e risate dal pubblico non pagante.
Sono consapevole che finito l'allenamento la mia famiglia è li che mi aspetta, l'unico mio vero obiettivo e questo basta per farmi sembrare queste sei ore troppe e per metterci meno tempo la prossima volta.
La strada è ancora lunga e ancora non so quale via percorrere, non per incertezza, ma perchè le vie che ho di fronte sono diverse e non le conosco.
Seguirò il mio istinto ancora una volta, una nuova via da percorrere, una vita da vivere e un ironman da finire, ma con loro accanto niente mi spaventa.

Share:

14 commenti:

  1. hai tutto, tutto per riuscire nell'impossibile!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. già speriamo di farcela fino alla fine Battè :)

      Elimina
  2. Risposte
    1. so già che tu sei l'allievo che mi supererà in corsa... grande Giorgio! Daje!

      Elimina
  3. Caro Master, no pain no gain.. machelodicoaffare ad un Ironman!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Fausto, ogni tanto è bene ricordarlo, specie in questo periodo di allenamenti :)

      Elimina
  4. Risposte
    1. Visto che ho ritrovato la pwd oggi te li carico su strava i km fatti... so andato piano, stavo in compagnia :D

      Elimina
  5. sempre a tutta!! dai dai dai!

    RispondiElimina
  6. Bella Aran, bellissima la famiglia... se non fosse che per casa gira un Master pazzo di IronMan sarebbe un bel quadretto familiare!

    RispondiElimina

Dimmi cosa ne pensi